GIORNATA DELLA MEMORIA, CONFERITA MEDAGLIA D’ONORE A DEPORTATO MORTO IN GERMANIA

Facebook

27 Gennaio 2015

Conferita una medaglia d’onore a Vincenzo Lo Verde, comandante della caserma dei carabinieri di Alcamo, deportato durante la seconda guerra mondiale e deceduto in un campo di concentramento in Germania.  La consegna è avvenuta questa mattina, nel corso della manifestazione svoltasi alla sala Perrera in occasione della Giornata della memoria. L’iniziativa è stata organizzata dalla Prefettura in collaborazione il Comune di Trapani e l’associazione Contro tutte le violenze per ricordare le vittime dell’Olocausto. La medaglia è stato ritirata dalla figlia Olga Lo Verde. L’incontro, al quale hanno preso parte diverse scolaresche, è stato anche l’occasione per fare il punto su un argomento tornato di grande attualità dopo i recenti attentati terroristici a Parigi. la professoressa Pietra De Blasi, figlia di Giuseppe De Blasi, anch’egli deportato in Germania, autrice del libro “Scorze di patate”, ha invitato gli studenti a superare le diversità accogliendo i loro coetanei stranieri. “Stare con gli altri, che hanno una cultura diversa dalla nostra – ha spiegato la docente – è un arricchimento. Gli insegnanti, gli educatori, devono guidare i ragazzi. L’accoglienza inizia sui banchi di scuola”. Il prefetto Leopoldo Falco, rispondendo ad una domanda di uno studente, ha sottolineato il grande spirito d’accoglienza e di condivisione mostrato dalla comunità trapanese in occasione dei numerosi e ripetuti sbarchi. “Qualche caso di intolleranza – ha detto – c’è stato ma in generale l’accoglienza è stata straordinaria ed io sono contento di ciò”.

Incontro al complesso San Pietro di Marsala 

Oltre duecento studenti hanno partecipato all’incontro svoltosi nella sala conferenze del complesso San Pietro, a Marsala, in occasione della Giornata della Memoria. L’iniziativa è stata organizzata dalla Commissione consiliare Pubblica Istruzione. “L’iniziativa è stata promossa da tutti i componenti della commissione – spiega il presidente Eleonora Milazzo – con l’obiettivo di commemorare le vittime dell’Olocausto, assieme ai giovani. E questi hanno partecipato attivamente con testimonianze, letture, impressioni. Una bella soddisfazione per il buon lavoro svolto, molto apprezzato anche da dirigenti e docenti scolastici che ringrazio particolarmente”.

 

Notizie Correlate