OMICIDIO PADRE DI STEFANO, PG CHIEDE CONFERMA CONDANNA PER INCANDELA

20 Gennaio 2015

Il procuratore generale ha chiesto la conferma della condanna a trent’anni di reclusione per Antonino Incandela, l’operaio di 33 anni reo confesso dell’omicidio di padre Michele Di Stefano, l’anziano sacerdote assassinato il 26 febbraio di due anni fa ad Ummari. Il processo proseguirà il 5 febbraio con l’intervento dell’avvocato Orazio Rapisarda, difensore ell’imputato.

Notizie Correlate