TRAPANI-PESCARA 2-4 BOSCAGLIA: “PESCARA PIU’ FORTE”

17 Gennaio 2015

“Il Pescara ha dimostrato di essere più forte di noi. Dobbiamo ammetterlo”. Mister Boscaglia legge così la sconfitta per 4-2 che ha cancellato l’imbattibilità del Provinciale. I granata hanno dovuto rimontare per ben due volte, ma il Pescara è sempre stato in grado di colpire. Ha concluso il primo tempo in vantaggio per 2-1. Ha vinto per 4-2 ed avrebbe potuto fare anche altri gol. C’è da dire che sul 3-2 per gli abruzzesi l’arbitro Sacchi non ha concesso un rigore al Trapani. Il fallo su Basso era evidente. Così come sul primo gol di Pasquato i granata hanno recriminato per un presunto fallo di mano dell’attaccante granata che si è aggiustato il pallone ed ha trafitto Marcone con un gran tiro. In tutte le quattro reti del Pescara sono ravvisabili degli errori dei granata nella fase difensiva. Il Trapani, nella ripresa, non è stato fluido nella corsa. “Avevamo speso tanto – ha sottolineato Boscaglia – per recupere lo svantaggio. Il Pescara era molto compatto e ci ha messo in difficoltà”. Granata che sono pronti a correre ai ripari ma senza alcun affanno: “Siamo vigili sul mercato – ha sottolineato l’allenatore granata – ma non abbiamo bisogno di stravolgere la squadra. Bastano due o tre innesti e poi vedere  come andrà a finire con Mancosu”. Anche il direttore sportivo Daniele Faggiano ha confermato che ci sono delle trattative in corso ma anche aggiunto che “non lo svendiamo. Se va via lo facciamo per investire”. Boscaglia invece vuole vedere la squadra con “Scozzarella e Ciaramitaro in campo. Non perché chi ha finora giocato abbia demeritato ma perché sono congeniali al nostro gioco”. Faggiano ha poi chiuso il capitolo Terlizzi: “Siamo ormai al pettegolezzo. Non è successo niente. Abbiamo preso questa decisione a malincuore ma lo abbiamo fatto per il bene del Trapani e dello stesso Terlizzi. Ci sono dei comportamenti interni che vanno seguiti. Tutti possiamo sbagliare”.

Trapani-Pescara 2-4

Trapani: Marcone, Lo Bue, Pagliarulo (K), Martinelli (1′ st Caldara), Rizzato, Basso, Zampa (34′ st Iunco), Barillà (17′ st Nadarevic), Falco, Abate, Mancosu. A disp. Ferrara, Vidanov, Caldara, Feola, Nadarevic, Aramu, Iunco, Lombardi, Malele. All. Boscaglia.

Pescara: Aresti, Pucino, Politano (29′ st Caprari), Bjarnason, Melchiorri, Zampano, Zuparic, Cosic, Selasi (46′ st Paolucci), Pasquato (37′ st Brugman), Memushaj. A disp. Fiorillo, Aldegani, Caprari, Brugman, Venuti, Da Silva Matos, Paolucci, Silvestri, Milillo. all.Baroni

Arbitro: Juan Luca Sacchi di Macerata

Assistenti: Stefano Alassio di Imperia, Luca Segna di Schio

Ammoniti: Pagliarulo (T), Melchiorri (P), Aresti (P), Selasi (P)

Reti: 12′ pt Pasquato (P), 17′ pt Basso (T), 33′ pt Pasquato (P), 1′ st Mancosu (T), 8′ st Politano (P), 16′ st Bjarnason (P)

1° giornata ritorno

Trapani-Pescara 2-4

Bari-Virtus Entella 0-0

Brescia-Frosinone 3-1

Cittadella-Modena 1-1

Lanciano-Catania 3-0

Latina-Vicenza 0-0

Pro Vercelli-Avellino 1-1

Spezia-Varese 1-1

Ternana-Crotone 2-1

Bologna-Carpi (lunedì)

Carpi-Livorno (domenica)

Classifica:Carpi 43, Bologna, Frosinone, Spezia 34, Lanciano, Avellino 33, Livorno, Pescara, Pro Vercelli 31, Trapani 30, Perugia 29, Modena, Ternana, Vicenza 28, Brescia, Bari 26, Virtus Entella 25, Varese 23, Latina, Catania, Crotone 21, Cittadella 20.

 

 

Notizie Correlate