NUOVA OPERAZIONE ANTIDROGA NELLA VALLE DEL BELICE, INDAGATE SETTE PERSONE

17 Gennaio 2015

Avrebbero gestito un vasto giro di droga nella Valle del Belice. Sette persone sono state sottoposte alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. I provvedimenti sono stati eseguiti all’alba dai carabinieri della compagnia di Castelvetrano, con il supporto dei colleghi delle Compagnie di Mazara del Vallo ed Alcamo.  I destinatari delle misure sono soggetti di età compresa tra i 20 e i 51 anni e residenti a Campobello di Mazara, Castelvetrano, Salemi e Vita, tra cui una donna. Sono tutti ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L?indagine ha consentito di accertare una fiorente rete di spaccio di sostanze stupefacenti nei comuni di Campobello di Mazara, Castelvetrano, Vita, Salemi e Partanna. Al centro del giro c’erano due giovani campobellesi che, con l’ausilio della fidanzata di uno dei due, avrebbero smerciato marijuana ed hashish a Campobello e nei paesi limitrofi. Numerose ed incessanti le richieste che pervenivano telefonicamente da parte degli acquirenti, che, temendo di essere intercettati, utilizzavano sempre parole convenzionali per richiedere specifici quantitativi di droga. Alcuni di loro, a loro volta, cedevano la sostanza a terze persone. Nel corso delle indagini sono stati complessivamente sequestrati circa un chilo e mezzo di marijuana. Gli spacciatori erano soliti rifornirsi a Salemi da un soggetto anch’egli destinatario della misura cautelare. È stato, altresì, accertato che i due giovani campobellesi, per recuperare un grosso credito da parte di un acquirente moroso, prelevarono il suo ciclomotore, esigendo l’estinzione del debito per la restituzione del veicolo.

 

Notizie Correlate