CRESCE L’ALLARME PER IL SETTORE DEL MARMO

Numerosi operatori del settore lapideo hanno partecipato alla riunione  promossa da Confindustria Marmo Trapani per trattare le problematiche del comparto. Due i temi al centro dell’attenzione: i canoni per l’attività estrattiva e l’aggiornamento del piano regionale delle Cave. Ad allarmare l’intera categoria il timore che possano essere introdotte nuove limitazioni all’attività estrattiva e che la quantificazione dei canoni resa complessa da meccanismi insidiosi che possono portare alla revoca delle autorizzazioni. Il presidente di Confindustria Marmo Trapani Vito Pellegrino, unitamente al presidente di Confindustria Trapani Gregory Bongiorno, ha illustrato all’affollata platea l’iter di tutta una serie di azioni ed interventi posti in essere nei confronti del Parlamento e del Governo della Regione mirati a dare soluzione alle questioni evidenziate. “Registriamo sulle problematiche esposte – ha detto Pellegrino – l’attenzione e la disponibilità dello stesso Presidente della Regione, degli Assessori interessati, del Parlamento ed in particolare della deputazione trapanese, che hanno condiviso le nostre proposte in materia di canoni, che, fatto salvo il gettito previsto dalla Regione, semplificano e rendono certa ed automatica la quantificazione del versamento che ciascuna cava deve effettuare”. “In materia di piano cave – ha aggiunto  Pellegrino – la nostra posizione è altrettanto seria e responsabile: diciamo si alle regole ma che ci consentano di valorizzare un prodotto che costituisce una ricchezza per il territorio che da lavoro e benessere a migliaia di famiglie”. “Il settore oggi è compatto ed è tutto impegnato per la salvaguardia dei suoi legittimi interessi – ha concluso Pellegrino – interessi che sono di una intera collettività con numeri significativi per l’economia provinciale: basti ricordare i 3000 addetti più l’indotto e gli oltre 100 milioni di euro quale valore della produzione per il 90% destinata all’esportazione”. Gli operatori ora attendono risposte precise e puntuali, ma in tempi assai brevi.

Commenti

commenti