AVREBBERO UCCISO UN TUNISINO, FERMATE CINQUE PERSONE

13 Gennaio 2015

Individuati i presunti assassini di Riadh Srat, l’extracomunitario ucciso il 10 giugno di cinque anni fa in località Capo Feto. Cinque persone sono state arrestate all’alba, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Mazara del Vallo con l’accusa di omicidio. In manette sono finiti Vincenzo Galia, Giovan Vito Romeo e Gisella Angileri, rispettivamente di 51, 31 e 29 anni, di Marsala, e Giovan Battista Manciaracina, 36 anni, palermitano, ed Arafet Ibnmahjoub, 33 anni, tunisino, entrambi residenti a Mazara del Vallo. Secondo gli inquirenti, il delitto sarebbe maturato nell’ambito di contrasti legati all’attività di spaccio. Gli indagati volevano sbarazzarsi di uno scomodo concorrente. Dalle indagini è emerso inoltre che la vittima vantava un credito nei confronti di uno degli arrestati. Srat venne raggiunto da cinque colpi d’arma da fuoco al torace ed al capo che ne determinarono la morte. Gli inquirenti contestano agli indagati anche l’aggravante della premeditazione e di avere agito “per motivi abbietti o futili e in circostanze di tempo e di luogo tali da ostacolare la pubblica e privata difesa”.

 

.

Notizie Correlate