VENDITA GRUPPO 6 GDO, TRATTATIVA FERMA

Vertice questa mattina presso la Prefettura di Trapani. Chiesto l intervento del governo regionale

Rischia di saltare la cessione del gruppo 6 Gdo, l'azienda confiscata all'imprenditore castelvetranese Giuseppe Grigoli, prestanome del boss Matteo Messina Denaro, prossima al fallimento. Le trattative, condotte dall'Agenzia nazionale dei beni sequestrati e confiscati, si sono arenate. I potenziali acquirenti sono disponibili ad acquisire i ventotto punti vendita in cui sono impiegati novantadue lavoratori. Ma non c'è nessuna offerta invece per il Centro di distribuzione in cui operano altri centododici dipendenti. La struttura è ritenute antieconomica. Nel corso del verticie, convocato questa mattina presso la Prefettura di Trapani, è stato deciso di chiedere un intervento al governo nazionale. L'onorevole Sonia Alfano, presidente della Commissione antimafia europea, presente alla riunione, ha contattato telefonicamente il vice ministro dell'Interno Filippo Bubbico ottenendo la fissazione di un incontro a Roma per i prossimi giorni. “Il governo nazionale deve quantoprima farsi carico di questa vicenda”. spiega l'europarlamentare. “A rischio non c'è solo il futuro dei duecento lavoratori ma un intero indotto. Bisogna fare presto perché il 28 marzo è fissata l'udienza presso il Tribunale di Marsala per l'eventuale dichiarazione di fallimento”.

Commenti

commenti