• Home »
  • Attualità »
  • ERICE, CRISI CLINICA SANT’ANNA. LA CISL: “IL PUNTO NASCITA DEVE RIMANERE”

ERICE, CRISI CLINICA SANT’ANNA. LA CISL: “IL PUNTO NASCITA DEVE RIMANERE”

Il sindacato dice no. A 18 licenziamenti. Quelli alla Clinica Sant’Anna. La Cisl non ci sta e chiama in causa l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza partendo una premessa: “Il punto nascita al Sant’Anna di Trapani punto di riferimento per il territorio. Ma 18 operatori di Ostetricia e Ginecologia sono ormai ad un passo dal fatto compiuto. Il segretario della Cisl FP Marco Corrao ed una delegazione di lavoratori ha già incontrato, a Palermom i vertici dell’assessorato. C’è anche una proposta in discussione, quella di istituire “un tavolo tecnico con tutti i soggetti coinvolti nella vertenza”. Ed un appuntamento importante: “Il prossimo 27 dicembre l’amministrazione della clinica – ha aggiunto Corrao – incontrerà le sigle sindacali e noi ribadiremo la nostra ferma opposizione a qualsiasi ipotesi di soppressione del Punto nascita e il conseguente licenziamento del personale che vi opera. Oltre all’aspetto legato al dramma occupazionale che scaturirebbe da questa decisione, non si può sottrarre alla cittadinanza un presidio sanitario così importante”.

Commenti

commenti