BIRGI, ELENA FERRARO SI DIMETTE DAL CDA DI AIRGEST

Colpo a sorpresa all’Airgest. Elena Ferraro si dimette dal consiglio d’amministrazione della società di gestione dell’aeroporto di Birgi e decide di farlo il giorno dell’arrivo a Birgi del Presidente della Regione Nello Musumeci. L’imprenditrice castelvetranese era finita nel mirino del responsabile della Lega di Trapani Bartolo Giglio che, senza mai citarla, nel suo intervento al consiglio straordinario sull’aeroporto, aveva invitato il presidente dell’Airgest Paolo Angius a prendere atto che suoi consiglieri del Cda perdevano il loro tempo a farsi dei selfie in alberghi di lusso a spese dell’Airgest. La Ferraro aveva replicato giustificando il suo operato affermando che il suo operato non aveva in alcun modo penalizzato la società. Ora le dimissioni che l’imprenditrice castelvetranese ha motivato in tutt’altro modo, senza dunque, alcun collegamento con le polemiche di questi giorni: “Macchina burocratica regionale inefficiente e inefficace che ha azzerato il rapporto di fiducia con l’ente Regione. Un rapporto creato in nove mesi di lavoro svolto con totale dedizione e spirito di servizio nell’esclusivo interesse del territorio”. La Ferraro -rimasta in carica circa 9 mesi – era espressione diretta di Musumeci nel Cda dell’Airgest. Il Governatore della Sicilia aveva voluto fortemente la sua nomina.

Commenti

commenti