• Home »
  • Attualità »
  • “SICILIANI VERSO LA COSTITUENTE”, FLERES: “ECCO IL PROGETTO SICILIA PER LE EUROPEE”

“SICILIANI VERSO LA COSTITUENTE”, FLERES: “ECCO IL PROGETTO SICILIA PER LE EUROPEE”

“Lavoriamo al Progetto Sicilia”. E’ l’obiettivo che il coordinatore di “Siciliani verso la Costituente” Salvo Fleres indica ai militanti ed ai dirigenti del nuovo movimento. Spiega cos’è ed a cosa serve: “Un collage di tutte le esigenze e le aspirazioni dei cittadini, delle categorie produttive, dell’associazionismo e della cultura della nostra regione. La sintesi del lavoro svolto sarà presto presentato all’opinione pubblica e speriamo diventi il programma elettorale di tutti coloro i quali, dalla Sicilia, si candideranno al Parlamento Europeo”. Fleres lancia il Progetto Sicilia a poche ore da un vertice del centrodestra per le elezioni della prossima primavera che ha commentato così: ““La notizia che alla riunione promossa dall’onorevole Saverio Romano, già Ministro dell’Agricoltura e deputato dell’Udc, dai responsabili di Forza Italia e di altre forze politiche, sia emersa la possibile formazione per le elezioni Europee di un cartello elettorale unitario, tra esponenti del centro e della destra, che comprenda anche Miccichè e Musumeci, rende ancora più importante e stringente il lavoro che <<Siciliani verso la Costituente>> sta svolgendo nei territori”. In quello trapanese c’è da registrare la nomina a coordinatore di collegio per la Valle del Belice del consigliere comunale di Campobello di Mazara Gaspare Passanante. Fleres torna sul voto europeo per aggiungere che “è necessario che a Bruxelles non vengano elette comparse, espressione di partiti nazionali, poco attente alle esigenze della nostra Isola, com’è accaduto molto spesso, ma seri e qualificati rappresentanti delle istanze locali. Per questo motivo, mentre c’è chi prepara le liste, <<Siciliani verso la Costituente>> si impegna a comporre lo spartito da suonare in Europa, luogo dove, adesso più che mai, è divenuto importante esserci, per non restare esclusi dalle scelte di sviluppo che matureranno nei prossimi mesi”.

Commenti

commenti