• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, TOLLERANZA ZERO PER CHI GUIDA PARLANDO AL CELLULARE. LA PATTUGLIA DELLA POLIZIA MUNICIPALE

TRAPANI, TOLLERANZA ZERO PER CHI GUIDA PARLANDO AL CELLULARE. LA PATTUGLIA DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Linea dura e già in cinque hanno dovuto fare i conti con la multa. La Polizia Municipale di Trapani – diretta dal commissario Bosco – è a “caccia” di chi guida parlando al cellulare. Non con il tradizionale posto di blocco che può allertare l’automobilista indisciplinato ma con una pattuglia in borghese ed in moto che girerà in città per sanzionare chi non rispetta la norma. In una nota di Palazzo D’Alì c’è un messaggio chiaro e forte per chi continua a parlare al telefonino mentre sta guidando. I Vigili Urbani “saranno inflessibili, gireranno per le strade e saranno pronti a bloccare chi non osserva il codice della strada, specie per questioni di sicurezza”. La guida parlando al cellulare viene indicata come una “pessima e pericolosa abitudine, causa di moltissimi incidenti stradali. Un pericolo quindi, per sè e per gli altri”. L’articolo del codice della strada (173) è quando mai chiaro. Si rischia una multa da 161 a 647 euro, 5 punti in meno nella patente e la sua sospensione da 1 a 3 mesi in caso di recidiva in due anni.




Commenti

commenti