MAZARA, GELARDA: “L’UNICO LEGHISTA IN CONSIGLIO E’ RANDAZZO”

L’unico leghista al consiglio comunale di Mazara del Vallo è Giorgio Randazzo che il partito di Matteo Salvini ha anche candidato a sindaco. C’è una nota sul tavolo del presidente Vito Gancitano e porta la firma del responsabile enti locali Sicilia occidentale Igor Gelarda. Lo stesso dirigente che ha messo il sigillo politico della Lega alla candidatura di Randazzo. Nella nota si legge che “si diffida l’utilizzo di nomi e simboli della Lega-Salvini Premier per tutti i consiglieri che non sono stati ancora riconosciuti da questa segreteria regionale”. Gelarda non poteva essere più chiaro. A Mazara la Lega è dunque rappresentata soltanto da Randazzo. Una ulteriore conferma che i tre consiglieri Giuseppe Giacalone, Vito Foderà ed Antonia Rosaria Provenzano non fanno parte della Lega. La nota dello scorso mese di luglio che – sempre al presidente Gancitano – comunicava che i tre avevano aderito alla Lega e che di conseguenza erano legittimati a rappresentare il partito in consiglio comunale. I tre, di recente, hanno chiesto l’intervento diretto di Salvini. Ma intanto c’è e vale la nota di Gelarda. La candidatura a sindaco di Randazzo non è stata discussa con i tre consiglieri che tuttavia continuano a rivendicare la loro azione politica per nome e per conto del progetto leghista.

Commenti

commenti