TRAPANI E VALDERICE, ARMI IN CASA. INTERVENGONO I CARABINIERI

Appena vede i Carabinieri, che avevano bussato alla sua porta, prova a fermarli impedendogli di entrare e lancia la pistola in strada. E’ accaduto a Trapani, due giorni fa, nella centralissima Via Palermo. Ma Alfredo Bernardini, 64 anni, è finito lo stesso in manette. Era tenuto d’occhio da tempo. I Carabinieri lo monitoravano perché avevano sospetti fondati su ciò che faceva: droga o armi? Era la domanda che si ponevano i Carabinieri che erano comunque sicuri che in quell’abitazione c’era qualcosa di strano. Da qui la decisione di attivare una perquisizione domiciliare, andata a buon fine. Il tentativo di Bernardini di disfarsi dell’arma, detenuta illegamente, è stato neutralizzato dai controlli dei Carabinieri che hanno setacciato la zona palmo a palmo, riuscendo così a trovare l’arma. Bernardini è ora in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I reati ipotizzati: detenzione illegale di arma comune da sparo e ricettazione. Armi anche a Valderice. Ed ancora un intervento dei Carabinieri. E’ finito nei guai il cinquantenne V.V. che teneva, in casa, una doppietta calibro 16 ed una carabina ad aria compressa, calibro 4,5. Le armi erano state denunciate da suo padre, deceduo anni addietro. V.V. aveva deciso di portarsele nella sua casa senza però ottenere la relatva autorizzazione.

Bernardini Alfredo

Alfredo Bernardini

 

Commenti

commenti