• Home »
  • Sport »
  • VIBONESE-TRAPANI 0-2. TUTTO IN DUE MINUTI CON EVACUO E PAGLIARULO

VIBONESE-TRAPANI 0-2. TUTTO IN DUE MINUTI CON EVACUO E PAGLIARULO

Vibonese-Trapani 0-2

Reti: 11’ st Evacuo (T); 13’ st Pagliarulo (T)

Vibonese: Mengoni, Tito, Silvestri (22’ st Maciucca), Prezioso (31’ st Ciotti), Finizio (24’st Collodel), Obodo, Cani (22’ st De Carolis), Camilleri, Melillo (37’ Taurino), Bubas, Altobello. A disposizione: Viscovo, Franchino, Malberti, Donnarumma, Raso, Scaccabarozzi, Carrozza. Allenatore: Nevio Orlandi

Trapani: Dini, Scrugli, Mulè, Pagliarulo, Ramos, Corapi, Taugourdeau (30’ st Toscano), Aloi (40’ st Ferreira), Tulli (30’ st Ferretti), Evacuo (40’ Nzola), Golfo. A disposizione: Ingrassia, Kucich, Da Silva, Nzola, D’Angelo, Dambros, Mastaj. Allenatore Vincenzo Italiano

Arbitro: Valerio Maranesi di Ciampino

Assitenti: Fabio Pappagallo di Molfetta e Mattia Politi di Lecce

Reti: 11’ st Evacuo; 13’ st Pagliarulo
Ammoniti: Mengoni e Altobello nella Vibonese, Nzola nel Trapani
Angoli: 1-9
Recuperi: 0 pt; 5’ st

Un gran bel Trapani vince contro la Vibonese con una partita quasi perfetta. Mister Italiano propone l’undici che ha vinto al Provinciale, all’esordio di campionato contro la Reggina, con la sola eccezione di Canino, infortunato, che viene sostituito da un convincente Scrugli. La squadra di casa si propone con il suo 3-5-2, il Trapani va per la sua strada con il 4–3-3. I granata mettono la firma sui tre punti in 2′ minuti, nella parte centrale del secondo tempo. Al 56′ arriva il gol di Evacuo, che segna all’Evacuo, colpo di testa a scavalcare il portiere. Il cross dalla sinistra di Golfo che ha creduto fino in fondo in una palla che sembrava destinata ad uscire. L’esterno granata l’ha recuperata e messa in area di rigore per Evacuo che, senza marcatura, ha potuto colpire indisturbato. La Vibonese accusa il colpo ed un minuto dopo lo stesso Evacuo ha la palla del 2-0 e della doppietta personale, ma il suo tiro a colpo sicuro, in piena area di rigore, viene deviato in angolo dal portiere. Ma dagli sviluppi dell’angolo arriva il gol di capitan Pagliarulo che mette nell’angolo di testa. Il Trapani mette i tre punti in cassaforte e non deve fare più di tanto per frenare la reazione della Vibonese, che non è mai riuscita a rendersi pericolosa. Anche il primo tempo è stato di marca granata. Al 22′ Evacuo prova i riflessi di Mengoni che para con i pugni un sinistro insidioso dell’attaccante granata che era stato servito da Golfo. Al 27′ ci prova Aloi di sinistro ma non inquadra la porta. Al 29′ è la volta di Tulli ma il suo tiro viene deviato in angolo. Al 40′ si vede la Vibonese con una punizione di Bubas che finisce però fuori. Al 41′ il quasi gol di Aloi che fa partire un destro in diagonale su assist di Evacuo ma Mengoni devia con le dita in angolo. Al 44′ Evacuo tenta eurogol su un lancio di Corapi ma la sua scivolata in area di rigore non riesce ad indirizzare la palla in rete. Si chiude il primo tempo con il Trapani in palla e la Vibonese senza idee. Nel secondo tempo, un minuto prima del gol di Evacuo è Prezioso a provare il tiro dalla distanza ma senza inquadrare lo specchio della porta. Comincia la girandola delle sostituzioni ma la partita non cambia verso. ll tecnico della Vibonese manda in campo De Carolis al posto di Cani e Maciucca al posto di Silvestri. Il Trapani risponde qualche minuto dopo al 75′ con Toscano al posto di Taugourdeau e Ferretti che sostituisce Tulli. La Vibonese ne approffitta per altre due sostituzioni: Collodel per Finizio, Ciotti per Preziosi. Al 78′ un colpo di testa di Bubas su cross di Tito finisce fuori. All’80’ è il momento di Costa Ferreira che sostituisce Aloi  NZola che dà il cambio ad Evacuo. Mister Orlandi opera l’ultima sostituzione all’83’ lanciando nella mischia Taurino per Melillo, ma la partita è ormai segnata. Il granata Da Silva per Ramos all’84 e poi la lunga attesa fino al triplice fischio finale dopo 5′ di recupero. Una vittoria importante e di peso. Trapani già di ritorno verso casa perché si torna a giocare martedì prossimo. Al Provinciale arriverà la Sicula Leonzio, per il primo dei due derby casalinghi. L’altro sarà contro il Siracusa. Granata intanto a punteggio pieno a quota 6, con 5 gol fatti e nessuno subito. Un avvio di campionato con i fiocchi.

Il 4-3-3 di mister Italiano

Il tecnico del Trapani mette in campo una squadra determinata, che sa cosa fare e come bloccare i padroni di casa. Punta su Scrugli al posto dell’infortunato Canino e l’esterno difensivo lo ripaga con una prestazione di qualità. La squadra è in crescita ed ha fatto teso dell’esperienza della gara casalinga contro la Reggina (3-0). La novità sostanziale in attacco, dove Evacuo è tornato ad essere un punto di riferimento delle giocate granata, cosa che non era accaduta nell’esordio al Provinciale. Difesa più sicura ed attenta con il capitan Pagliarulo tornato goleador e con il giovane Mulè che non ha sbagliato una palla. Qualche amnesia difensiva per Ramos ma l’esterno basso granata ha classe da vendere. Il centrocampo ha dato ancora una volta prova di forza e di qualità. Aloi, Taugourdeau e Corapi sono l’anima della squadra di Italiano perché sanno dettare i tempi. In avanti, gli esterni Golfo e Tulli sono una spina nel fianco delle difese avversarie. Golfo più reattivo, Tulli sempre nel vivo dell’azione quando serve.

Gli avversari

La Vibonese voleva fare bene di fronte al suo pubblico ma il Trapani non gli ha concesso un solo metro di campo. Squadra con buone individualità: Obodo a centrocampo, Mellillo in avanti, anche Bubas. Ma l’organizzazione di gioco ha lasciato molto a desiderare e mister Orlandi ha perso nettamente il confronto tattico con Italiano che, invece, le azzeccate tutte.

Commenti

commenti