• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, ANPI SODDISFATTA PER IL VIA LIBERA ALLE DUE MOZIONI. “ORA TOCCA AI SINDACI”

TRAPANI, ANPI SODDISFATTA PER IL VIA LIBERA ALLE DUE MOZIONI. “ORA TOCCA AI SINDACI”

Doppiamente soddisfatta la sezione trapanese dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia per il voto consiliare sulle due mozioni: quella “antifascista” e l’altra di censura nei confronti del Ministro dell’Interno Matteo Salvini e della sua politica sull’immigrazione. “Due situazioni apparentemente distanti – si legge nella nota del presidente provinciale Aldo Virzì – ma unite dall’unico segno di un valore fondante di una Repubblica, quale è l’Italia: la democrazia”. L’ANPI trapanese ha voluto anche ringraziare i consiglieri “che non si sono lasciati intimidire dalle minacce esterne del residuo del pensiero fascista che, purtroppo, è ancora presente anche in questo territorio. Quanto è accaduto al consiglio comunale di Erice, che per primo ha votato una identica mozione, poi a Trapani con la partesipata manifestazione sul <<Mediterraneo mare di Pace>> e adesso del consiglio comunale del capoluogo, segnano il risveglio di coscienze che si erano assopite e dimostrano che si può e si deve riprendere il percorso di quell’Italia antifascista nel nome dei valori della Resistenza. L’appello è alle forze democratiche, a tutti i cittadini, ai giovani in particolare, a unirsi in questo spirito di affermazione dei principi di libertà. Quella di ieri non è stata la sconfitta degli epigoni del fascismo, è stata  la vittoria della democrazia, dei valori dell’antifascismo”. Il presidente Virzì conclude ponendo un nodo centrale che però rimane ancora da sciogliere. Le due assemblee consiliari si sono espresse, ora tocca ai sindaci di Trapani ed Erice dare seguito all’indirizzo politico delle rispettive aule. Da qui l’invito “a dare seguito alla volontà del consiglio e quindi della città”, trasformando le due mozioni “in atti deliberativi da applicare”. L’ANPI trapanese chiederà anche agli altri Comuni e consigli di seguire lo stesso percorso di Trapani ed Erice”.

Commenti

commenti