MAZARA, VOTO ELETTRONICO IN CONSIGLIO COMUNALE

Consiglio all’avanguardia. Quello mazarese, presieduto da Vito Gancitano, è passato al voto elettronico. “Per la prima volta nella sua storia”, ci tiene a precisae il presidente. E’ stato così portato a termine un percorso tecnico-amministrativo definito a tappe. “Avevamo – ha aggiunto Gancitano – testato, in precedenza, le nuove tecnologie che ci consentono la registrazione e trasmissione in streaming delle sedute di consiglio ma anche grazie al supporto dell’ffficio comunale Innovazione che ci ha assistito con gli operatori Pomilia e Casuccio, abbiamo attuato il sistema del voto elettronico. Il sistema deve ancora essere meglio recepito dai consiglieri ma è certamente un bel passo in avanti verso la modernizzazione”. Seduta con il voto elettronico e con un intenso lavoro d’aula che ha portato “all’approvazione – ha sottolineato Gancitano – del nuovo regolamento sull’affidamento familiare dei minori, che oltre ad adeguarsi alla normativa vigente prevede anche la possibilità dell’affido familiare dei minori stranieri non accompagnati con possibilità di utilizzare i fondi destinati dal Ministero dell’Interno al progetto sperimentale Sprar, che è uno dei 3 progetti in ambito nazionale, per accoglienza di 12 minori stranieri non accompagnati”. Via libera dell’aula anche ad un modifica tecnica del regolamento di Polizia Urbana e ad otto debiti fuori bilancio. Durante i lavori il consigliere del gruppo misto Antonino Arena ha annunciato le sue dimissioni dalla carica per consentire al primo dei non eletti della lista “Mazara nel Cuore”, Michele Reina, di poter concludere la consiliatura al suo posto. Un passaggio di consegne concordato in sede politica all’interno del movimento di appartenenza che rimanda, comunque, alle prime manovre elettorali per le Comunali della prossima primavera.




Commenti

commenti