ERICE, ACCORDO COMUNE-PRIVATI PER LA GESTIONE DELLE AREE A VERDE

Tre richieste andate a buon fine. Da una parte il Comune di Erice, dall’altra i cittadini. Per la precisione, tre cittadini: Innocenzo Oddo, Pietro Vultaggio ed Antonio Vincenzo Giacalone. Nello scorso mese di maggio hanno chiesto all’amministrazione di potersi occupare e di poter gestire delle aree verdi della città. La giunta Toscano non s’è fatta sfuggire l’occasione ed ha approvato un atto deliberativo che rientra nel progetto sperimentale “I love Erice”. Si fonda sulla collaborazione tra pubblico e privato per dar vita ad interventi di decoro urbano. Oddo ha la sua ditta in Via Marconi ed ha chiesto ed ottenuto la gestione dell’aiuola di Piazza San Paolo Apostolo, di fronte alla Chiesa. Area ad angolo tra le vie Raffaello Sanzio e Niagara. Vultaggio è invece un affittacamere e si occuperà di una aiuola di Piazza Pertini, in linea con il numero civico 56. Giacalone è il titolare della ditta “l’Hibiscus”. Ha dato la sua disponibilità per una serie d’interventi di manutenzione dell’aiuola del quadrivio di Milo, chiedendo ed ottenendo l’autorizzazione a collocare delle tabelle per la pubblicità della sua attività commerciale. La collaborazione tra Comune e privati è regolata da una convenzione ed è a costo zero per l’amministrazione.

Commenti

commenti