CASTELVETRANO, IN 70 AL “RAVE PARTY”. MA ARRIVANO I CARABINIERI

Musica e droga. A Castelvetrano. In contrada Fontanelle Marcite. Un “rave party” che i Carabinieri hanno, prima scoperto, e poi bloccato intervenendo sul posto. C’erano circa 70 persone, ètà tra 18 e 40 anni. Musica incalzante e ad alto volume e soprattutto sostanze stupefacenti. Tanta “roba” e tanta musica, che ha portato i partecipanti a non accorgersi neanche dell’irruzione dei Carabinieri. Sono intervenuti domenica scorsa, con i rinforzi arrivati dalle compagnie di Mazara del Vallo e Marsala. Era in corso una festa in un terreno della campagna castelvetranese. Tanti giovani, provenienti da diverse città, quasi tutti in prede all’alcol ed alla droga, con la musica a fare da sostegno allo “sballo”. I Carabinieri riuscivano comunque a farsi largo identificando tutti i partecipanti che sono stati deferiti per l’evento non autorizzato e per l’invasione dei terreni. E’ finita peggio ad un giovane di Gela (C.L.) che è stato invece deferito per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Aveva con sè 8 grammi di marijuana, un grammo di anfetamina ed un grammo di ecstasy. Altre quattro persone sono state segnalate alla Prefettura perchè trovate con 4 dosi di hashish per uso personale. E’ sempre più evidente e lo confermano le operazioni delle forz dell’ordine che c’è un “sistema” messo in atto dagli spacciatori, che utilizzano lo strumento dei “rave party” per poter vendere la droga, anche quella sintetica.

 

 

 

Commenti

commenti