• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, TRANCHIDA: “LA CITTA’ DEVE RIPARTIRE”. IN ARRIVO I FONDI PER L’AEROPORTO DI BIRGI

TRAPANI, TRANCHIDA: “LA CITTA’ DEVE RIPARTIRE”. IN ARRIVO I FONDI PER L’AEROPORTO DI BIRGI

“Trapani deve ripartire. Lo merita”. Ed il sindaco Giacomo Tranchida, a conclusione del dibattito e del voto favorevole al bilancio consuntivo 2017, ha indicato un primo strumento d’azione per raggiungere l’obiettivo. La giunta ha approvato gli equilibri e l’assestamento di bilancio. Si tratta della prima “manovrina” della nuova amministrazione. In netta controtedenza con le scelte dell’ex commissario Francesco Messineo le variazioni di bilancio, che presto arriveranno in aula, contengono le risorse, 366 mila euro, per ripristinare il sostegno al co-marketing per l’aeroporto di Birgi. “Ci sono le risorse – ha aggiunto Tranchida – per far partire la raccolta differenziata spinta, porta a porta, da ottobre. Nelle variazioni anche una serie d’interventi nelle frazioni, canali e cunette e non solo. Prevista la manutenzione straordinaria del Palazzetto dello Sport ed alcuni interventi nelle strade della città. Metteremo mano ai gioielli di famiglia, Casina delle Palme e Lazzaretto. Con il sistema del co-finanziamento andremo avanti con il sistema di videosorveglianza. L’approvazione del consuntivo 2017 ci consentirà di assumere nuovi vigili urbani. La città ne ha bisogno, così come avrebbe bisogno di più forze dell’ordine, su questo punto vedremo e discuteremo”. La giunta Tranchida nelle sue variazioni ha aggiunto quella che il sindaco ha indicato come una chicca: “Le associazioni, oltre al gratuito patrocinio per le loro iniziative, potranno contare sull’amministrazione per l’utilizzo di attrezzature e quant’altro, come il palco. Proveremo a rendere operativa la collaborazione con la Regione per il Teatro Tito Marrone. Ci sono anche i soldi per interventi programmati a Villa Rosina”. Da qui l’auspicio di Tranchida: “Mi auguro che la prossima manovra finanziaria potrà avere il consenso di tutto il consiglio”.

Commenti

commenti