SANITA’, LA NUOVA RETE OSPEDALIERA E LE NUOVE POLEMICHE

Che ci sia di mezzo la politica è fuori da ogni dubbio. La rete ospedaliera cambia in parallelo agli equilibri politici che si definiscono alla Regione. La vittoria del centrodestra e del Presidente Nello Musumeci ha segnato un nuovo corso per la sanità trapanese. Salgono le quotazioni dell’Ospedale di Mazara del Vallo, “promosso” a DEA (Dipartimento Emergenza Accettazione) e canta vittoria la classe politica cittadina e regionale del collegio elettorale. Le rete ospedaliera proposta dall’assessore alla Salute Ruggero Razza cancella, d’un colpo, una lunga serie di polemiche e di scontri politici che avevano accompagnato il via libera ad un’altra rete ospedaliera, quella dell’ex assessore Baldo Gucciardi. Il governo era quello di Rosario Crocetta. DEA di primo livello per Trapani e Marsala, con l’ospedale di Salemi fortemente agganciato alla struttura sanitaria del capoluogo. Gucciardi accusato di avere difeso e favorito il suo bacino elettorale. La proposta Razza modifica gli equilibri ma conferma le polemiche che, però, si spostano a Castelvetrano. E’ la città belicina a sentirsi penalizzata perché il suo Ospedale non va oltre la funzione di presidio ospedaliero di base. Viene considerato un declassamento, ancora più duro da “digerire” per il parallelo rilancio dell’Ospedale di Mazara del Vallo. La Giunta Musumeci ha dato il suo via libera al nuovo corso dell’assessore Razza. La bozza è sul tavolo della Commissione Salute all’Assemblea regionale siciliana per il parere obbligatorio, previsto per legge. Poi sarà Roma ad occuparsi della nuova rete, i Ministeri della Salute e dell’Economia saranno chiamati ad esprimersi sul lavoro svolto in Sicilia. A Castelvetrano, ex consiglieri ed amministratori hanno chiesto l’intervento della Commissione Straordinaria a capo del Comune dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. L’ex candidato sindaco Luciano Perricone ha proposto la convocazione del comitato provinciale della sanità trapanese. Di tutt’altro avviso e tenore i commenti dal “fronte” mazarese. Soddisfatto il presidente del consiglio comunale Vito Gancitano.

Commenti

commenti