ALCAMO, SURDI RIDEFINISCE I CONFINI DELLA SUA GIUNTA

Chi pensava ad un caso interno al Movimento deve ricredersi. Le dimissioni dell’assessore Roberto Russo sono state superate con la nomina in giunta di Vito Lombardo. La giunta a Cinquestelle di Alcamo è nuovamente al gran completo ma con una ridefinizione delle deleghe. Se il tempo confermerà la dichiarazione del sindaco Domenico Surdi, questa è la squadra assessoriale che lo accompagnerà fino alla scadenza del suo mandato amministrativo: “Da oggi inizia un nuovo triennio volto a dare  nuovo impulso all’attività amministrativa, mettendo a frutto l’esperienza maturata ed il lavoro fin qui svolto”. Non c’è dunque un caso politico in casa grillina ma qualcosa di nuovo si registra comunque. Il vicesindaco non è più Roberto Scurto, considerato l’uomo forte dell’amministrazione Surdi. Al suo posto Vittorio Ferro, arrivato in giunta dopo le dimissioni di Nadia Saverino. Le deleghe di Ferro:Pianificazione Urbanistica e Sviluppo Economico; Lavori Pubblici; Servizi Manutentivi; Politiche Energetiche. Il neo assessore Vito Lombardo, che rimane anche consigliere comunale, come Ferro, si occuperà di Servizio Idrico integrato; Patrimonio; Sport e Servizi Sociali. All’assessore Lorella Di Giovanni le deleghe: “Programmazione Europea; Turismo e Sviluppo Rurale; Cultura, Arte e Spettacolo; Servizi Scolastici; Verde Pubblico.Per l’assessore Fabio Butera le deleghe Organizzazione e Risorse Umane; Sicurezza Urbana e Mobilità; Polizia Municipale e Protezione Civile. L’assessore Roberto Scurto continuerà a fare i conti con Programmazione Economico-Finanziaria, Bilancio e Finanze; Rapporti con gli organismi gestionali e le Partecipate; Servizi Demografici. Il sindaco Surdi ha tenuto per sè la delega all’Ambiente.

 

 

 

Commenti

commenti