MAZARA, LA LEGA SI FA IN TRE. DIVENTERA’ BELLISSIMA INVECE PERDE RANDAZZO

Due linee guida. La prima: “S0stegno all’amministrazione del sindaco Nicola Cristaldi”. La seconda: “Non chiediamo pacchetti di voti ma militanti”. La Lega affonda il colpo a Mazara del Vallo ed ufficializza le adesioni di tre consiglieri. Si tratta di Giuseppe Giacalone, Vitò Foderà e Rosaria Antonia Provenzano. Tutti e tre hanno fatto parte del gruppo Fratelli d’Italia, fortemente voluto da Cristaldi che ha poi però deciso di puntare su un progetto civico, il cosiddetto “Modello Mazara”, con lo strumento politico dei “Futuristi”, che intende proporre per le nuove Provinciali, o meglio per l’elezione del nuovo Libero Consorzio Comunale di Trapani. Elezioni ancora incerte perché nei primi giorni di luglio la Corte Costituzionale dovrà pronunciarsi sulla legge siciliana impugnata dal governo nazionale. La Lega entra dunque ufficialmente in consiglio e si prepara alle prossime Comunali che si terranno l’anno prossimo. Cristaldi non potrà ricandidarsi perchè è al suo secondo mandato amministrativo consecutivo. Il sostegno della Lega alla sua amministrazione conferma la volontà politica dei salviniani di lavorare ad un’intesa che possa coinvolgere anche le altre forze del centrodestra. I tre consiglieri sono stati presentati in una riunione che si è svolta in città alla presenza del parlamentare nazionale Alessandro Pagano e del commissario provinciale Vito Armato, referente unico della Lega nel territorio trapanese. Nell’area di centrodestra c’è da registrare anche la decisione di lasciare “Diventerà Bellissima” da parte del consigliere Giorgio Randazzo. L’ex candidato alle Regionali ha rotto con il Movimento non condividendo le scelte che l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha fatto per la nuova rete ospedaliera. Per Randazzo, ancora una volta, l’ospedale cittadino viene penalizzato e rischia di essere marginale nelle dinamiche della sanità trapanese. Ma quando l’assessorato era nelle mani del Pd e di Baldo Gucciardi, Randazzo, come tanti, altri non potevano che protestare e dissentire. Altra  cosa è invece ritrovarsi con gli stessi problemi avendo a capo dell’assessorato un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Musumeci ed esponente di “Diventerà Bellissima”. Il consigliere intende invece concentrarsi nel progetto civico di “Mazara Libera” che sta definendo assieme ad altri 2 consiglieri comunali: Nicola Norrito ed Antonio Colicchia. Progetto civico che potrebbe puntare al governo della città. I tre sono all’opposizione della giunta Cristaldi.

Commenti

commenti