• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, SOLUZIONE PER BLOCCARE I LIQUAMI A MARE NELLA ZONA DEL “CAVALLINO”

TRAPANI, SOLUZIONE PER BLOCCARE I LIQUAMI A MARE NELLA ZONA DEL “CAVALLINO”

C’è la soluzione per evitare, com’è accaduto più volte nella stagione estiva e non solo, che i liquami invadano l’area di mare nella zona dell’ex Albergo Cavallino Bianco. E’ la vicenda del pennello a mare che l’ingegnere Eugenio Sardo – sollecitato dall’assessore all’Ecologia ed Ambiente e dal sindaco Giacomo Tranchida – potrebbe superare con un intervento tecnico. Una nota del primo cittadino entra nel merito della scelta tecnica: “Considerato che una delle cause potrebbe essere determinata dallo scarso rendimento delle pompe di sollevamento dell’impianto di via Marsala che spingono verso il depuratore aumentando i livelli in fognatura con possibili commistioni tra le due reti bianca e nera, ha disposto che entro quattro giorni, compresi i festivi, sia realizzata e montata in opera una pompa di sollevamento aggiuntiva in Via Marsala mediante l’esecuzione di opere in ferro, eliminando all’occorrenza eventuali perdite nelle condotte elevatorie in vasca che potrebbero manifestarsi con l’abbassamento dei livelli nella stessa vasca di carico dell’impianto di sollevamento delle acque nere di via Marsala”. C’è da chiedersi perché in questi anni non sia mai emersa questa soluzione che ora dovrebbe, a dire del sindaco Tranchida, superare l’inconveniente che si trasforma in emergenza igienico-sanitaria in maniera definitiva. Gli uffici compententi sono gli stessi, come è lo stesso il personale che si è occupato del pennello a mare e dei relativi liquami. E’ cambiato soltanto il sindaco.

Commenti

commenti