• Home »
  • Attualità »
  • CUSTONACI, BICA “TAGLIA” UN ASSESSORE DESIGNATO E TIENE PER SE’ UN SUPER-ASSESSORATO

CUSTONACI, BICA “TAGLIA” UN ASSESSORE DESIGNATO E TIENE PER SE’ UN SUPER-ASSESSORATO

Custonaci continua ad essere il Comune delle sorprese. La prima è arrivata dopo la conclusione dello scrutinio con la vittoria dell’uscente Peppe Bica per un solo voto su Peppe Morfino, che ha comunque presentato ricorso all’esito del voto. La seconda è arrivata oggi con la nomina della giunta. Bica ha “tagliato” l’assessore designato Giacomo Noto. Ed ha così liberato un posto, oltre a quello che c’era per fare una doppia nomina. Quella di Giovanni Noto e l’altra di Fabrizio Fonte. Confermati invece gli assessori designati Nicolò Poma e Maria Zichichi. Quest’ultima rappresenta il Psi ed è rimasta in giunta anche se il candidato in quota ai socialisti Carmelo Zichichi e la consigliera uscente Francesca Colomba non sono stati eletti. La nomina di Fonte stava nelle cose perché si tratta di uno dei protagonisti e dei punti di riferimento del gruppo Bica e si “guadagnato” l’assessorato anche con la candidatura vincente di Gioacchino Poma, segretario del Centro Studi “Dino Grammatico”. Al presidente ed ora assessore la delega alla Cultura non poteva mancare e va ad affiancarsi a Turismo, Eventi e Comunicazioni. Scontata la nomina – si tratta di una riconferma – dell’assessore Giovanni Noto. Per lui le deleghe: Lavori Pubblici, Urbanistica e Pianificazione Territoriale, Servizi a Rete, Ufficio Manutentivo. Anche Noto ha fatto la sua parte candidandosi al consiglio e conquistando il seggio con 22 voti. Premiato da Bica anche con la responsabilità di vicesindaco. Nomina che sa già d’investitura fra cinque anni e se il ricorso di Morfino non andrà in porto. L’assessore socialista Zichichi si occuperà invece di Politiche Sociali, Giovanili e del Lavoro, Pubblica Istruzione e Formazione, Biblioteca e Sport. All’assessore Poma invece sono andate le deleghe: Attività Produttive, Sviluppo Economico e Risorse Europee, Randagismo, Patrimonio, Rapporti con il SUAP. Il sindaco Bica ha tenuto per sè deleghe pesanti che definiscono un super-assessorato: Polizia Municipale, Protezione Civile, Ecologia, Bilancio, Finanze, Tributi, Risorse Umane, Servizi Demografici e Contenzioso. La prima seduta del consiglio comunale si terrà il prossimo 26 giugno. Il gruppo d’opposizione che fa riferimento al candidato sindaco e consigliere Giuseppe Morfino ha la maggioranza con 7 consiglieri su 12 e può dunque imporre la legge dei  numeri per eleggere presidente e vicepresidente.

 

 

Commenti

commenti