CUSTONACI, MUSUMECI VA AL COMIZIO DI BICA. CASO POLITICO NEL CENTRODESTRA?

Se non è un caso politico poco ci manca. Il “manifesto” che gira sui social e che i apprezza a tapezzare il Comune in questione annuncia. “Il Presidente Nello Musumeci a Custonaci”. L’appuntamento è per giovedì prossimo alle 21 in Piazza Santuario. Un comizio in piena regola al fianco del sindaco uscente e ricandidato Peppe Bica. Non ci sarebbe nulla di male, vista la comune militanza a destra e la comune condivisione del progetto politico di “Diventerà Bellissima”. Musumeci ne è il presidente, Bica un dirigente. Ma il sindaco di Custonaci ha deciso, nella tornata elettorale del 10 giugno, di assumere una posizione “eretica” su Trapani, scegliendo di sostenere il candidato sindaco Giacomo Tranchida e non quello ufficiale del suo movimento, l’avvocato Vito Galluffo. Da qui polemiche su polemiche e lo scontro tra il coordinatore provinciale di “Diventerà Bellissima” Paolo Ruggieri ed il gruppo di Bica, al suo fianco anche l’ex deputato nazionale Michele Rallo. Il coordinatore ha chiesto ed ottenuto l’intervento del coordinatore regionale, e braccio destro di Musumeci, Raffaele Stancanelli che ha dato forza e legittimazione alla posizione di Ruggieri e quindi al sostegno a Galluffo. Ma ora la decisione di Musumeci di recarsi a Custonaci ridà fiato al gruppo Bica che aveva dovuto far fronte alle critiche ed al dissenso che pezzi dell’elettorato di destra avevano manifestato soprattutto sui social. E’ infatti un riconoscimento politico che sta irritando non poco l’area di centrodestra (Forza Italia, Idea Sicilia e gruppi civici di area di destra) che sostiene Galluffo e che alla Regione è in maggioranza.

Commenti

commenti