• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, GALLUFFO: “TASK FORCE COMUNALE PER I FONDI EUROPEI E SUOLO PUBBLICO A COSTO ZERO”

TRAPANI, GALLUFFO: “TASK FORCE COMUNALE PER I FONDI EUROPEI E SUOLO PUBBLICO A COSTO ZERO”

Galluffo accelera sul fronte programmatico e lancia due proposte per attrarre nuove risorse finanziarie e per ridurre il peso fiscale sulle attività commerciale. Il candidato sindaco di Trapani punta all’istituzione di una task force per reperire le risorse dell’Unione Europa. L’avvocato parte da una considerazione mette in campo la sua iniziativa: ““La costante riduzione dei trasferimenti nazionali e regionali ai Comuni impone una svolta amministrativa che non può rimanere legata soltanto alle dichiarazioni d’intenti. La mia amministrazione istituirà un gruppo speciale, composto da dipendenti comunali, ed eventualmente anche da collaboratori esterni specializzati, per reperire le risorse finanziarie messe a disposizione dell’Unione Europea. Una struttura operativa che si occuperà soltanto di questo”. Galluffo entra nel dettaglio della sua proposta: “l’ufficio avrà il compito di seguire le dinamiche europee per attrarre i fondi e la responsabilità di seguire la fase di rendicontazione. Quest’ultimo è un impegno gravoso e difficile per le disposizioni della UE. Non basta infatti individuare la fonte di finanziamento europea, ma è necessario saper gestire l’intera procedura che porta poi alla realizzazione dei progetti che verranno presentati”. Galluffo chiama a raccolta anche gli operatori commerciali del territorio con una proposta a tempo che rimanda alle attività stagionali e che fa riferimento al suolo pubblico: “Il turismo si costruisce con i fatti e non soltanto con le dichiarazioni d’intenti. La stagione estiva rischia di essere compromessa dai problemi dell’aeroporto ed è dunque necessario fare un passo avanti. Con la collaborazione degli operatori del settore definiremo un programma d’interventi per l’assegnazione di spazi pubblici per attività stagionali di commercio, artigianato e servizi. In cambio del suolo pubblico a costo zero chiederemo ai nostri imprenditori di curare l’area assegnata, mantenendone la pulizia ed il decoro. Un’iniziativa concreta che sarà definita in tutto il territorio comunale ma che può, chiaramente, essere un valore aggiunto per il centro storico cittadino, perché finirebbe per innescare un circuito virtuoso legato alle potenzialità turistiche di Trapani”. Collaborazione con gli operatori del settore che l’avvocato intende saldare con un altro progetto: “Istituiremo una Consulta del Commercio e dell’Artigianato per avere un confronto costante con gli operatori e le organizzazioni di categoria. Con loro verificheremo, con uno studio di fattibilità, la nascita di mercatini rionali permanenti, che possano determinare un’offerta sistemica e caratterizzante le diverse zone della città, prendendo in considerazione anche tutte le frazioni del Comune”.

Commenti

commenti