ERICE, RICHIESTA DI ATTI DA PARTE DEI CARABINIERI

Una richiesta di atti all’amministrazione comunale di Erice. I Carabinieri, ieri, si sono presentati negli uffici comunali per acquisire una serie di documenti. In particolare, i verbali delle sedute consiliari dal mese di febbraio ad aprile e le interrogazioni presentate nello stesso periodo, l’elenco delle ditte che dal 2005 ad oggi hanno svolto lavori di manutenzione idrica, della pubblica illuminazione e per la cura del verde, lo statuto comunale ed il regolamento per l’affidamento degli incarichi. La documentazione dovrebbe essere consegnata lunedì prossimo ai Carabinieri. Richiesta d’atti che rimanda ad un’indagine in corso. I lavori di manutenzione idrica farebbero riferimento agli interventi sostitutivi del Comune che ha da tempo aperto un contenzioso con l’EAS. Di fronte all’emergenza idrica per la rottura di parti della condotta, l’amministrazione dopo avere chiesto, inutilmente, l’intervento dell’EAS ha svolto le riparazioni per superare le condizioni di crisi nell’approvvigionamento idrico addebitando poi i costi all’EAS inadempiente. Più volte l’ente è stato condannato a pagare il Comune di Erice che l’aveva sostituito in un’attività di sua competenza. Di recente, la sindaca Daniela Toscano aveva denunciato di aver dovuto anticipare circa 800 mila euro dal suo insediamento per una serie di manutenzioni che erano a carico dell’EAS.

Commenti

commenti