TRAPANI, GALLUFFO: “BIRGI, PRIORITA’ DELLA NOSTRA ALLEANZA DELLE IDEE”

La Regione fa la sua parte, con la Finanziaria, ed interviene su due fronti. Quello della promozione turistica e l’altro del ripianamento delle perdite di Airgest. La società di gestione è invece impegnata nell’esame dell’aggiornamento del piano industriale 20177-2022. L’aeroporto di Birgi vive ancora una fase d’incertezza – soprattutto per la “summer” – ma s’intravede un progetto di rilancio dello scalo, che dovrà trovare un punto di riferimento anche nel territorio trapanese. Ed il candidato sindaco Vito Galluffo ha delineato la sua strategia, indicandola come una delle sue priorità programmatiche: “E’ il momento delle scelte strategiche e delle soluzioni operative. La crisi dell’aeroporto di Birgi si può superare con un impegno sinergico e con la chiarezza d’idee e di prospettive”. Ed ancora: “E’ evidente che l’attuale stagione estiva subirà dei contraccolpi negativi, ma il <<Vincenzo Florio>> è comunque una risorsa che va sostenuta e potenziata”. Da qui le iniziative che assumerebbe un’amministrazione “targata” Galluffo: “Siamo pronti a partecipare, da protagonisti, al processo di privatizzazione dello scalo, così come indica il Piano nazionale di settore ed in linea con il progetto del Polo della Sicilia occidentale che comprende la collaborazione e la gestione unitaria del traffico aereo con l’aeroporto di Palermo. Siamo anche pronti a rifinanziare l’azione di co-marketing, interrotta da una scelta del Commissario Straordinario del Comune che rispettiamo ma non condividiamo”.Co-marketing che dovrà essere rilanciato dal nuovo bando. Galluffo fa di Birgi una sorta di marchio di fabbrica della sua proposta civica: “L’aeroporto di Birgi è un elemento strategico per il rilancio socio-economico della città di Trapani ed è una priorità della nostra Alleanza delle Idee”.

Commenti

commenti