• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, RUGGIERI: “DIVENTERA’ BELLISSIMA PUNTA AD UNA RAPPRESENTANZA CONSILIARE”. LA MAPPA DEL CENTRODESTRA

TRAPANI, RUGGIERI: “DIVENTERA’ BELLISSIMA PUNTA AD UNA RAPPRESENTANZA CONSILIARE”. LA MAPPA DEL CENTRODESTRA

Se non è l’annuncio di una nuova lista per le Comunali del 10 giugno poco ci manca. Di sicuro è la conferma, che arriva dal neo coordinatore provinciale Paolo Ruggieri, di un impegno diretto del Movimento “Diventerà Bellissima” nella sfida di Palazzo D’Alì. Non era scontato. Il nuovo soggetto politico che fa riferimento al Presidente della Regione Nello Musumeci è già al lavoro. Ruggieri sottolinea, nella sua nota sulle Amministrative di Trapani, che il Movimento “sta ascoltando, sondando, valutando ed ha avviato una serie di contatti con le forze politiche riconducibili al centrodestra ma anche guardando oltre, ai movimenti civici ed alle forze capaci di esprimere una valida programmazione per la Città tra i due mari”. Il coordinatore provinciale prova ad essere ancora più chiaro: “Diventerà Bellissima vuol essere della partita, per contribuire alla scelta del miglior candidato possibile alla carica di primo cittadino, per collaborare alla formazione del programma e possibilmente per avere una rappresentanza consiliare”. Rappresentanza che può arrivare attraverso la corsa al seggio con un lista autonoma o con la partecipazione ad una lista di “coalizione”. Ruggieri non scopre le carte sul candidato sindaco da sostenere. Del resto il nuovo centrodestra cittadino è un cantiere aperto. Forza Italia potrebbe riunire le due anime finora in conflitto: quella dell’ex senatore Antonio D’Alì e l’altra che fa riferimento all’onorevole Stefano Pellegrino ed all’ex deputato regionale Toni Scilla. Da qui una lista unitaria, “Forza Trapani”, da mettere al servizio della candidatura a sindaco dell’avvocato Vito Galluffo. Ma i forzisti non hanno ancora ufficializzato la loro posizione. L’Udc continua a rimanere in pausa di riflessione. Intende chiaramente giocare di rimessa e non sarà certo il partito dell’assessore regionale Mimmo Turano a fare la prima mossa. L’area leghista e sovranista è tentata, invece, di andare avanti con una candidatura a sindaco autonoma e con almeno una lista a supporto. I leghisti-sovranisti, oltre ad essere chiamati ad organizzare il partito sul territorio, hanno incontrato il candidato sindaco Galluffo esprimendo qualche perplessità sul suo progetto politico ed elettorale. Ora c’è in ballo anche “Diventerà Bellissima” che sarà chiamata a prendere posizione indicando la sua linea politica per la città ed il programma elettorale che intende sostenere al voto.

 

 

Commenti

commenti