TRAPANI-RENDE 4-0, PROVA DI QUALITA’ DEI GRANATA

Trapani-Rende 4-0

Reti: Evacuo 4’, Murano 15’, Silvestri 9’st, Fazio 34’st

 

Trapani: Furlan, Pagliarulo, Legittimo, Bastoni (33’st Canino), Evacuo, Murano (16’st Dambros), Fazio, Silvestri, Maracchi (16’st Steffè), Palumbo (24’st Minelli), Marras (33’st Visconti). A disposizione: Pacini, Ferrara, Bajic, Rizzo, Reginaldo, Girasole. All. Alessandro Calori

Rende: Forte, Viteritti, Pambianchi, Boscaglia, Sanzone, Marchio, Gigliotti (21’st Actis Goretta), Rossini (21’st Otranto), Blaze (32’st Calvanese), Vivacqua (21’st M.Modic), Laaribi (39’st Piromallo). A disposizione: De Brasi, Germinio, Coppola, Porcaro, Novello, A.Modic, Palermo. All. Bruno Trocini

Arbitro: Gianpiero Miele di Nola; Assistenti: Nicola Nevio Spiniello di Avellino e Pasquale Alessandro Netti di Napoli

Note: Ammonito Gigliotti nel Rende; Recuperi: 0’pt-4’st; Corner: 4-1; Spettatori: 3.250

La tredicesima giornata di campionato sorride ai granata. Il turno infrasettimanale è andato per il meglio. Il Trapani corre sul binario giusto, quello che lo porterà nei piani alti della classifica. Il 4-0 rifilato al Rende non fa una grinza. Grande determinazione e concentrazione tenuta fino all’ultimo secondo di gioco. Già dopo 22” i granata potevano andare in vantaggio. Svarione della difesa del Rende, palla che s’impenna al limite dell’area Evacuo che si avventa sul pallone ma il suo destro finisce sopra la traversa. Il Trapani pressa ed al 3′ è Silvestri a rendersi pericoloso in are sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il suo sinistro viene deviato. Al 4′ arriva il primo gol dei granata e porta la firma di Felice Evacuo che colpisce di testa in area di rigore dopo un cross di Palumbo, deviato dall’incerta difesa del Rende. Al 7′ Evacuo potrebbe raddoppiare. Ancora un cross di Palumbo ma il colpo di testa dell’attaccante granata finisce fuori. Al 15′ Murano ruba palla sulla trequarti, punta verso l’area di rigore ma il suo tiro viene deviato in angolo. Ed è sugli sviluppi del corner che lo stesso Murano porta a due i gol del Trapani. Palla in area, prima ci prova di destro e poi di sinistro. Il Trapani è padrone del campo ed il Rende non riesce a trovare spazi e gioco. Al 32′ Palumbo tenta l’eurogol da 30 metri provando a sorprendere il portiere Forte che si salva con un intervento goffo. Al 41′ la prima azione d’attacco del Rende con Blaze che colpisce bene in diagonale ma non inquadra lo specchio della porta. Tutti negli spogliatoi, l’arbitro Miele non concede recupero. Il secondo tempo comincia come il primo, con il Trapani a fare la partita ed il Rende a limitare i danni. Ed all’8′ arriva la terza rete granata con un colpo di testa di Silvestri. Il difensore granata è al suo secondo gol consecutivo. Il primo è stato decisivo per vincere contro l’Akragas. Al 13′ del secondo tempo salgono in cattedra Marras e Fazio che conclude con un sinistro potente che esce fuori di poco. Al 16′ mister Calori comincia il giro delle sostituzioni: fuori Murano, dentro Dambros, ma anche Steffè per Maracchi. Il Rende, poco dopo, risponde con una triplice sostituzione che però non cambia il ritmo della gara degli ospiti. Al 28′ ci prova Steffè di destro ma la palla finisce fuori. Al 32′ altre sostituzioni granata: dentro Visconti al posto di Marras e Canino al posto di Bastioni. Al 34′ il gol capolavoro di Fazio, da attaccante di razza. Segue un cross che arriva dalla sinistra, entra in are e mette in rete di piatto al volo con il suo sinistro. Un gol davvero da incorniciare. Il Trapani mette così a segno la sua terza vittoria consecutiva, 8 gol fatti e nessuno subito, e si prepara alla trasferta di Matera. Mister Calori sta trovando gli equilibri di squadra: parte con la difesa a tre che spesso finisce per essere a quattro ed all’occorrenza a cinque quando gli avversari pressano sulle fasce. Fazio a destra e Marras a sinistra non erano in linea ma davano equilibrio alla squadra. Il centrocampo con Maracchi, Palumbo e Bastioni comincia ad essere dinamico ed anche di qualità. Ed in avanti mister Calori ha diverse soluzioni. Oggi ha scelto la coppia Evacuo-Murano, ma poi ha messo in campo Dambros. Riposo invece per Reginaldo che potrà essere utile nella trasferta di Matera. Mister soddisfatto a fine partita ma con la testa già a Matera.

Commenti

commenti