• Home »
  • Attualità »
  • REGIONALI, CANCELLERI: “LO SCIUTO E’ TRA GLI IMPRESENTABILI”. L’ONOREVOLE: “TI QUERELO”

REGIONALI, CANCELLERI: “LO SCIUTO E’ TRA GLI IMPRESENTABILI”. L’ONOREVOLE: “TI QUERELO”

Cancelleri lo definisce “amico di Matteo Messina Denaro” e l’onorevole Giovanni Lo Sciuto passa al contrattacco ed è pronto a querelarlo. Il candidato alla Presidenza della Regione Giancarlo Cancelleri sta basando parte della sua propaganda sulla critica alle liste dei suoi competitor Nello Musumeci e Fabrizio Micari, a suo dire, piene di “impresentabili”. Nell’elenco del grillino Cancelleri è finito anche Lo Sciuto. “Vorrei comprendere quali informazioni ha l’onorevole Cancelleri per poter affermare che io sia amico del pericoloso latitante e che per questo motivo non sia degno di essere candidato alle prossime consultazioni regionali”, ribatte Lo Sciuto, candidato nella lista di Forza Italia nel collegio di Trapani. Ed aggiunge: “Non ho mai subito alcuna condanna e sono incensurato, non mi risulta che ci siano procedimenti a mio carico ed ho sempre camminato a testa alta e con umiltà e disponibilità. Ho conquistato l’affetto dei miei elettori ed il loro consenso”. L’onorevole la butta anche in politica: “Le infamanti accuse del candidato Cancelleri mi turbano profondamente e sono forse il segnale di un nervosismo che lo stesso, rendendosi conto di non riscuotere i consensi oceanici che si aspettava, comincia ad avvertire”. Lo Sciuto torna poi sulla sua vicenda e prova a fare chiarezza sul caso di una foto che è alla base delle accuse di Cancelleri: “Già nei mesi scorsi un giornalista aveva formulato simili accuse infamanti tirando fuori una fotografia di 37 anni fa che mi ritraeva, poco più che 17enne, quale invitato al matrimonio di una cugina del Messina Denaro. Ribadisco quello che dichiarai in quella occasione. Per le mie conoscenze di ragazzino non mi era dato sapere che quella famiglia fosse così pericolosa, né avevo doti di chiaroveggenza che potevamo farmi prevedere il futuro. In quell’occasione querelai l’autore dell’articolo e nel prossimo mese di novembre si terrà la prima udienza del procedimento penale”. Il parlamentare regionale rilancia: ” L’onorevole Cancelleri farebbe bene a guardare nel suo partito ed ai tanti inquisiti che vi sono al suo interno, a cominciare dalla sindaca Virgina Raggi, anziché lanciare anatemi a vanvera. Auspico che questo velenoso clima possa finalmente attenuarsi e che si possa condurre una serena campagna elettorale senza squallidi colpi bassi, in attesa che lo stesso Cancelleri ponga rimedio alle sue scellerate dichiarazioni, io sentirò i miei legali per tutelare la mia immagine che queste improvvide dichiarazioni hanno fortemente leso”.

Commenti

commenti