IL TAR DI PALERMO RESPINGE IL RICORSO DEI FORZISTI PER LE COMUNALI DI TRAPANI

Il Tar di Palermo ha respinto il ricorso presentato dai rappresentanti di Forza Italia Giuseppe Guaiana, Stefano Nola, Giorgio Colbertaldo e Gaspare Gianformaggio. I quattro chiedevano d’insediare il consiglio comunale di Trapani mettendo fine all’attuale fase di commissariamento nelle funzioni consiliari. Il commissario Francesco Messineo è in città, da giugno, dopo il voto, con i poteri sindaco, giunta e consiglio. Il ricorso predisposto, tecnicamente, dall’avvocato Gino Bosco intendeva mettere in discussione il commissariamento del consiglio, ma il Tar ha detto no. C’è al momento soltanto il dispositivo della sentenza. Tra qualche giorno sarà possibile leggere le motivazioni. C’è anche un altro ricorso al Tar che attende di seguire il suo iter. E’ quello presentato dal candidato sindaco Pietro Savona e predisposto dagli avvocati Dario Safina e Francesco Brillante. Anche in questo caso viene contestato l’esito finale delle vicende elettorali che portarono al ritiro del candidato sindaco Mimmo Fazio ed al ballottaggio anomalo con in corsa soltanto Savona che si è dovuto misurare con due quorum legati all’affluenza alle urne ed alle percentuali di voto a suo favore. Quorum che Savona non è riuscito a superare e che ha poi determinato il commissariamento del Comune.

Commenti

commenti