REGIONALI, L’UDC LANCIA IL “PROGETTO SICILIA”. TURANO TRA I PROTAGONISTI

Si chiama “Progetto Sicilia” ed è la nuova sfida politica dell’Udc. Il partito del segretario nazionale Lorenzo Cesa e del commissario regionale Antonio De Poli è pronto a dare una mano al centrodestra e soprattutto al candidato alla Presidenza della Regione Nello Musumeci. L’Udc va al voto con la sua lista. Chi aveva prospettato un accordo elettorale con Forza Italia è stato smentito dai fatti. De Poli ha tracciato il percorso che l’Udc seguirà in campagna elettorale: “Stiamo valutando, in modo concreto, le istanze dei siciliani, per intervenire con una politica fattiva analizzando le problematiche che affliggono l’isola: dalla carenza di infrastrutture, all’emergenza rifiuti. Dobbiamo puntare allo sviluppo turistico, ed incrementare gli incentivi per un’intelligente imprenditoria giovanile, senza trascurare la valorizzazione delle risorse agricole del territorio”. Arriva anche una mezza stoccata al Pd nei confronti di un assessorato, quello alla Salute, che è uno dei centri di poteri dei Dem. Ancora De Poli: “La Regione necessita anche di un’organica riorganizzazione del comparto sanitario, e di un migliore utilizzo delle professionalità locali in un progetto Sicilia, capace di utilizzare le risorse della Comunità Europea. Con questi fattivi propositi, il partito che si ispira ai valori democratici di Don Luigi Sturzo, si impegna a riscrivere con senso di responsabilità, un nuovo capitolo della storia siciliana”. Pronti al confronto elettorale Pietro Alongi (ex Alternativa Popolare), Vincenzo Figuccia, fino a poco tempo fa deputato regionale di Forza Italia, Gaetano Cani, parlamentare ex Centristi per la Sicilia, Alfio Barbagallo, eletto nella lista Musumeci nel 2012 e Mimmo Turano. Il parlamentare trapanese è anche vicecommissario del partito. Le chiavi della dirigenza trapanese dell’Udc sono state affidate a lui.

 

 

 

 

Commenti

commenti