• Home »
  • Attualità »
  • PACECO, AGGREDISCE LA MOGLIE NEL SONNO E LE TAGLIA LA GOLA. LUI IN CARCERE, LEI IN PROGNOSI RISERVATA

PACECO, AGGREDISCE LA MOGLIE NEL SONNO E LE TAGLIA LA GOLA. LUI IN CARCERE, LEI IN PROGNOSI RISERVATA

Non andavano più d’accordo da tempo e la crisi matrimoniale stava per diventare una tragedia. Lui, 72 enne, di Paceco, è ora in carcere a San Giuliano. Lei, la moglie, è invece all’ospedale Sant’Antonio Abate in prognosi riservata. Non rischia la vita ma se l’è vista davvero brutta. E’ stata aggredita nel sonno, mentre dormiva sul divano del soggiorno, e si è ritrovata con la gola tagliata. Da suo marito che aveva preso un coltello da cucina tentando di ucciderla. Come se nulla fosse, l’uomo, dopo avere colpito la moglie è tornato in camera da letto rimettendosi a dormire. La moglie ha avuto la forza di tamponare la ferita con un panno ed ha chiesto aiuto ad un’amica, che ha subito chiamato i soccorsi. I carabinieri della stazione di Paceco da un lato ed un’ambulanza del 118 dall’altro hanno fatto il resto. La donna è stata accompagnata in ospedale ed è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri e portato al carcere di San Giuliano per il tentato omicidio della moglie.

 

 

Commenti

commenti