• Home »
  • Attualità »
  • TRAPANI, LE NOMINE DI MESSINEO. RITA SCARINGI A CAPO DELL’UFFICIO DI STAFF. DIRIGENTI CONFERMATI

TRAPANI, LE NOMINE DI MESSINEO. RITA SCARINGI A CAPO DELL’UFFICIO DI STAFF. DIRIGENTI CONFERMATI

Continuità amministrativa ed incarichi a termine. Sono i punti cardine di due decreti del commissario straordinario del Comune di Trapani Francesco Messineo. “Al fine di assicurare la continuità amministrativa” – si legge nel primo decreto – la posizione organizzativa di responsabile dello staff commissariale è stata affidata nuovamente a Rita Scaringi. La scelta dell’ex sindaco Damiano è stata dunque confermata dal commissario. E’ una soluzione a termine: 3 mesi “nelle more di una nuova organizzazione delle macro strutture”. Incarichi per 3 mesi anche per i dirigenti dei 7 settori dell’amministrazione comunale. Le nomine nel dettaglio: Caterina Santoro (Presidenza del Consiglio, Affari Generali, Organizzazione del Personale, Contratti, Servizi Demografici e Toponomastica; Gioacchino Petrusa (Ragioneria, Tributi, Economato); Vincenza Canale (Urbanistica, SUAP, Patrimonio); Francesco Guarano (Servizi alla Persona: Pubblica Istruzione, Sport, Turismo, Spettacolo, Cultura, Servizi Sociali, e Politiche Giovanili del Lavoro); Caterina Santoro (Comando Polizia Municipale); Eugenio Sardo (Lavori Pubblici, Manutenzioni, Servizio Idrico); Rosalia Quatrosi (Tutela Ambientale, Verde Pubblico, Servizi Cimiteriali). La nuova organizzazione di vertice del Comune, in continuità con quella dell’amministrazione Damiano, registra il rientro di Sardo dopo un lungo periodo di ferie e la conferma della dottoressa Santoro al posto dell’ex Comandante dei Vigili Urbani Gino De Lio. L’attenzione sulle scelte del commissario Messineo si sposta in avanti di 3 mesi. Soltanto dopo potranno essere presi in considerazione gli eventuali cambiamenti nella organizzazione dei settori e nelle responsabilitù apicali. Il decreto di nomina dei dirigenti è il numero 80 ed è stato firmato da Messineo con i poteri del sindaco. La conferma della Scaringi a capo dello staff commissariale è definita dal decreto numero 81, anche in questo caso adottato dal commissarion con i poteri del sindaco.

 

 

Commenti

commenti