• Home »
  • Politica »
  • CASTELLAMMARE, CRISI RISOLTA IN 48 ORE. NUOVO ASSESSORE DOPO LO STRAPPO DI AP

CASTELLAMMARE, CRISI RISOLTA IN 48 ORE. NUOVO ASSESSORE DOPO LO STRAPPO DI AP

Crisi lampo al Comune di Castellammare del Golfo. Va via, sbattendo la porta, politicamente, Alternativa Popolare, con le dimissioni dell’assessore Giuseppe Fausto ed in 48 ore il sindaco Nicola Coppola supera lo strappo con la nomina di Antonino Mercadante. Non è un tecnico ma entra in giunta in quota a “Siamo Castellammare”, gruppo consiliare che fa riferimento al presidente del consiglio Domenico Bucca ed al consigliere Giuseppe Cruciata. Mercadante ha 47 anni ed è psicologo e psicoterapeuta. Lavora al Policlinico di Palermo ed in quello di Messina. Ha già avuto a che fare con la politica. Nello scorso mandato consiliare è stato anche vicepresidente del consiglio. Immancabili gli auguri del primo cittadino al neo assessore: “Gli auguro buon lavoro e sono certo che, con la sua professionalità, darà un contributo importante per il raggiungimento degli obiettivi di mandato, con un percorso che deve essere frutto di coesione e dialogo per una condivisione piena delle finalità dell’amministrazione comunale. Ringrazio l’assessore uscente Giuseppe Fausto per il lavoro svolto”. Mercadante (Siamo Castellammare) va ad affiancarsi al vicesindaco Salvo Bologna (Pd), a Maurizio Paradiso (Sicilia Futura) ed a Lorena Di Gregorio (Articolo 4). Imminente una ridistribuzione delle deleghe assessoriali.

 

 

 

 

Commenti

commenti