ASSEMBLEA NAZIONALE PD, LE SCELTE RENZIANE PER IL COLLEGIO DI TRAPANI

Giulia Calvaruso, assente giustificata per motivi di lavoro, tutti gli altri presenti. “Avanti Insieme” è la lista che sostiene la candidatura alle primarie del Pd dell’ex premier Matteo Renzi. Nel collegio di Trapani – 5 “seggi” all’Assemblea Nazionale dei Dem – i renziani hanno scelto il segretario provinciale Marco Campagna, Giulia Calvaruso, il sindaco di Valderice Mino Spezia, Maria Grazia Passalacqua ed Antonino Biondo. Dovevano esserci al loro posto i parlamentari ed i big del partito trapanese. Ma gli equilibri di componente, all’interno della “corrente”, hanno portato ad un azzeramento della proposta iniziale. Per il Dem Giuseppe Vultaggio “la scelta dei parlamentari è un segnale importante perché delinea un’apertura concreta verso una nuova classe dirigente. Cosa che non è accaduta in altri parti della Sicilia”. Il prossimo 30 aprile le primarie nazionali con Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano, ma il giorno dopo, in particolare nel territorio provinciale, ci sarà un nodo da sciogliere con la nuova classe dirigente che si andrà componendo, quello delle alleanze. Il centrosinistra trapanese, così com’è stato, non esiste più. “Più che il centrosinistra – ha sottolineato Campagna – non ci sono i partiti con cui dialogare. Spesso ci troviamo a confrontarci con liste civiche e dobbiamo anche dire che una parte consistente della sinistra, mi riferisco agli ex SeL, anche agli ex Rifondazione, sono già con noi. Possiamo dire che il Pd trapanese rappresenta la sinistra”. La componente renziana provinciale è composita. Ne fanno parte gli amici dell’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi, quelli dell’onorevole Paolo Ruggirello, la senatrice Pamela Orrù, l’onorevole Antonella Milazzo e l’area degli ex Ds rappresentata da Spezia, che, assieme alla sua “corrente” ha puntato i piedi su una postazione “eleggibile” nella lista per l’Assemblea Nazionale. Non a caso Spezia è al terzo posto. Nella lista manca un esponente dei ruggirelliani. “Li rappresento io”, ha replicato il segretario provinciale Campagna, aggiugendo: “Sono il segretario del partito e di conseguenza posso farlo”. Spezia ha invece voluto ribadire che “non c’è stato alcun nostro veto nei confronti di chicchessia e quindi neanche nei confronti di Ruggirello. La nostra componente, in una logica regionale, ha rivendicato un ruolo che andava, a nostro giudizio, così com’è poi stato, riconosciuto. Ma posso assicurare che siamo davvero uniti”.

Commenti

commenti