• Home »
  • Politica »
  • LA NUOVA RETE OSPEDALIERA DELL’ASSESSORE GUCCIARDI. PROMOZIONE PER MARSALA MA VA BENE ANCHE PER GLI ALTRI OSPEDALI

LA NUOVA RETE OSPEDALIERA DELL’ASSESSORE GUCCIARDI. PROMOZIONE PER MARSALA MA VA BENE ANCHE PER GLI ALTRI OSPEDALI

Trapani e Marsala ospedali di primo livello, i cosiddetti “DEA” (dipartimento emergenza urgenza). Alcamo, Castelvetrano e Mazara del Vallo, ospedali di base. Salemi viene invece accorpato al Sant’Antonio Abate. Il manager dell’ASP Fabrizio De Nicola sintetizza così: “La nostra provincia non solo non chiude alcuna struttura ospedaliera, ma insieme a Trapani anche l’ospedale di Marsala diviene <<DEA>> di primo livello e vengono confermati presidi di base gli ospedali di Alcamo, Castelvetrano e Mazara del Vallo. Incrementiamo il numero dei posti letto ospedalieri, recuperando un deficit che nel passato aveva visto questo territorio penalizzato rispetto alla media regionale”.Non sono più ipotesi o soluzioni da discutere. Sono le nuove linee guida della rete ospedaliera siciliana ed in questo caso trapanese. De Nicola ne ha parlato con l’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi e con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali. C’è un chiaro passo avanti dell’ospedale di Marsala che cala l’asso dello “spoke”. Promozione sul campo che viene confermata e valorizzata dallo stesso De Nicola, che è comunque soddisfatto su tutta la linea: “Un successo per il quale voglio esprimere apprezzamento per il lavoro fatto dall’assessore Gucciardi. La promozione del Paolo Borsellino di Marsala, nella nuova struttura di contrada Cardilla, permette così di dare adeguate risposte di salute a quell’ampio bacino territoriale. Gli ospedali di base avranno tutti obbligatoriamente le discipline dell’emergenza urgenza, della medicina, della chirurgia e dell’ortopedia traumatica, oltre a quelle che sono state già previste nella nostra pianta organica, mentre quello di Salemi viene riunito al Sant’Antonio Abate e diventa centro di eccellenza per la neuroriabilitazione, avviando quella rete della riabilitazione voluta dal ministero. Voglio ringraziare anche le organizzazioni sindacali, sia del comparto che dei dirigenti medici, per il contributo dato in questi mesi con le loro osservazioni, accolte dall’assessore Gucciardi. Sono fiducioso che presto, appena ottenuto il via libera dalla commissione Sanità dell’Ars e dal Ministero, potremo avviare quelle assunzioni indispensabili per fornire una sempre migliore assistenza sanitaria ai nostri cittadini”.

Commenti

commenti