• Home »
  • Cronaca »
  • TRAPANI, DE NICOLA (ASP): “STATO D’ALLERTA INGIUSTIFICATO PER LA MENINGITE. NESSUNA EMERGENZA”

TRAPANI, DE NICOLA (ASP): “STATO D’ALLERTA INGIUSTIFICATO PER LA MENINGITE. NESSUNA EMERGENZA”

Il manager dell’ASP di Trapani Fabrizio De Nicola va giù duro: “Il bombardamento mediatico relativo ai casi di meningite ha prodotto una vera e propria epidemia virtuale, creando nella popolazione uno stato di allerta del tutto ingiustificato e un ricorso alla pratica vaccinale disattesa negli anni precedenti per questa malattia. Non vi è alcuna emergenza o alcuna epidemia nazionale. Il dipartimento di prevenzione mi conforta che la vaccinazione può tranquillamente essere programmata dall’ASP a distanza di giorni o settimane, senza un reale aumento di rischio da parte del cittadino”.Ordine pubblico sotto pressione e sistema organizzativo in tilt. Tra Capodanno e l’Epifania anche casi di aggressione al centro vaccinale della Cittadella della Salute. Da qui la richiesta dell’intervento delle forze dell’ordine da parte di medici ed infermieri. De Nicola fa il punto: “Quasi ogni giorno medici e personale infermieristico dei centri di  vaccinazione della nostra provincia hanno lavorato  in una situazione di disagio notevole  e in alcuni casi hanno potuto lavorare solo grazie all’ausilio delle forze dell’ordine, mentre il medico del centro vaccinazioni di Paceco è stato oggetto di offese e  diffamazione tramite social-network che, come ha confermato una recente sentenza della Cassazione, è un reato penale e per il quale il sanitario non esclude di adire alle vie legali per difendere la sua onorabilità e professionalità”. Il manager invita il personale medico ed infermieristico a tenere duro: “Voglio ringraziare tutto il personale sanitario che in questo periodo ha lavorato con la professionalità  di  sempre, dimostrando spirito di appartenenza alle istituzioni, oltre che il questore e il comandante provinciale dei Carabinieri per il pronto intervento delle forze dell’ordine”.

Commenti

commenti