PACECO, LA NOTA DEGLI AMMINISTRATORI GIUDIZIARI

Poche righe in un comunicato di chiarimento per fugare dubbi e perplessità dopo l’avvio dell’amministrazione giudiziaria alla Bcc di Paceco. Nel sito della “Senatore Grammatico” si può leggere: “Gli Amministratori Giudiziari, dottori Andrea Dara e Marco D’Alia,con riferimento al decreto del Tribunale di Trapani, Misure di Prevenzione, del 26 novembre 2016, notificato in data 28 novembre 2016, precisano che la misura con la quale è stata disposta la sospensione dell’organo amministrativo costituisce uno strumento assunto allo scopo di tutelare, in condizioni di legalità, la continuità della gestione dell’azienda bancaria, le sue obbligazioni e la tutela dei suoi soci e depositanti. L’amministrazione giudiziaria informa che tutti i rapporti in corso proseguiranno regolarmente nei confronti dei clienti che restano tutelati dal fondo di garanzia depositanti”. L’amministrazione giudiziaria è per 6 mesi, ma può essere prorogata. E’ comunque evideente che la fusione con la Don Rizzo di Alcamo avrà percorsi e tempi che saranno dettati da ciò che emrgerà dal lavoro degli amministratori giudiziari. La banca, in questa fase, va avanti senza alcun problema per i suoi correntisti.

Commenti

commenti