ERICE, STRISCE BLU. IL SINDACO TRANCHIDA DIFFIDA LA “SOES”

Una diffida in quattro punti. Il sindaco di Erice Giacomo Tranchida va alla guerra contro la “SOES”, la società che gestisce i parcheggi a pagamento in città e la invita a rispettare l’accordo stipulato lo scorso 16 giugno con scadenza quinquennale. Il primo cittadino pone il problema dei lavori di ripristino della segnaletica orizzontale e verticale interessata dal servizio delle strisce blu. Segnaletica orizzontale e verticale che lascia a desiderare anche nelle nuove aree di Casa Santa. In discussione anche l’attivazione, in vetta, del servizio navetta dall’area di sosta al Campo San Nicola. Il servizio doveva partire lo scorso 24 luglio. Il quarto punto della diffida di Tranchida riguarda la presenza degli ausiliari del traffico nelle aree perimetrali della funivia di valle e sul primo tratto della provinciale, Via Difali in vetta, con report giornaliero dettagliato sull’attività svolta e sulla permanenza in sito degli ausiliari, con specifica dei loro nomi.

 

 

Commenti

commenti