• Home »
  • Sport »
  • IL TRAPANI BEFFA SE STESSO E PERDE AL 46′ DEL SECONDO TEMPO. COSMI: “GOL EVITABILE”

IL TRAPANI BEFFA SE STESSO E PERDE AL 46′ DEL SECONDO TEMPO. COSMI: “GOL EVITABILE”

Ternana-Trapani 1-0

Rete: 46’st Gondo

TERNANA‬: Mazzoni, Zanon, Vitale, Meccariello, Furlan (27’st Dugandzic), Busellato, Falletti, Coppola (31’st Zampa), Avenatti (32’st Gondo), Janse, Gonzalez. A disposizione: Sala, Masi, Belloni, Monteleone, Palumbo, Grossi. All. Roberto Breda

TRAPANI‬: Nicolas, Fazio, Pagliarulo, Perticone, Eramo, Scozzarella (38’st Cavagna), Coronado, Nizzetto, Rizzato, Torregrossa (18’st Raffaello), Nadarevic (31’st Montalto). A disposizione: Fulignati, Daì, Scognamiglio, Terlizzi, Barillá, Citro. All. Serse Cosmi

Arbitro: Gianluca Manganiello di Pinerolo

Assistenti: Giuseppe Opromolla di Salerno e Claudio Lanza di Nichelino

Note: Ammoniti Busellato, Vitale nella Ternana – Scozzarella, Fazio nel Trapani; Recuperi: 0’pt-3’st; Corner: 7-3

Trapani beffato da se stesso. Al 45′ del secondo tempo Nicolas prende la palla con le mani su un passaggio arretrato di Cavagna e la Ternana ottiene un calcio di punizione in area di rigore. La palla s’impenna e Gondo è il più lesto di tutti a mettere la palla in rete con il portiere del Trapani che esce a vuoto. La Ternana vince ed i granata hanno tanto da recriminare. Il pareggio era il risultato più giusto e la punizione a due dentro l’area è arrivata quando il quarto uomo aveva segnalato 3′ di recupero. Non era stata una bella partita ma il Trapani stava raggiugendo il suo obiettivo, quello di uscire imbattuto dal “Liberati”. Partita equilibrata con i padroni di casa che hanno tentato d’imporre il loro gioco senza mai riuscirci per la buona organizzazione di gioco del Trapani. Cosmi manda in campo una squadra “inedita”. Lascia in panchina Scognamiglio ma lascia la difesa a tre con Fazio Perticone e Pagliarulo. A centrocampo propone il neo acquisto Nizzetto ed in attacco prova a mischiare le carte con Coronado, Torregrossa e Nadarevic. Eramo a destra e Rizzato a sinistra a spingere sulle fasce e Scozzarella davanti alla difesa. Il primo tempo si conclude senza recupero e con due interventi di Nicolas da segnalare. Uno su un colpo di testa di Janse che aveva fatto gridare al gol i tifosi della Ternana, poi nella parte centrale del primo tempo ci prova Gonzales in area di rigore ma ancora una volta Nicolas si fa trovare pronto. La Ternana prova a sfondare sulla sinistra con le folate di Furlan ma anche con il gioco di squadra di Avenatti che sa difendere bene la palla e fa salire la sua squadra. Il Trapani si difende con ordine e prova ad attaccare quando la Ternana lascia qualche spazio. E’ soprattutto sulla fascia destra che i granata trovano più spazio con Eramo che ha anche una buona occasione ma la spreca con un tiro che va sopra la traversa. Il secondo tempo non è diverso dal primo. Anzi, ancora più equiibrato con le due squadre che si controllano e che non riescono ad affondare il colpo. Tutti i calci piazzati della Ternana sono di competenza di Falletti che però non riesce mai a rendersi particolarmente pericoloso. Cosmi prova a cambiare qualcosa, mette in campo Raffaello al posto di Torregrossa, Montalto al posto di Citro e Cavagna al posto di Scozzarella. Raffaello ha tra i piedi una occasione d’oro ancora sullo 0-0 ma il suo sinistro è ciabattato ed arriva lento tra le mani del portiere della Ternana. La partita sembra ormai chiusa ed avviata verso un pareggio che avrebbe rispecchiato l’esito della gara, ma i granata trovano il modo per complicarsi la vita e concedono una vittoria rocambolesca alla Ternana di mister Breda.

Mister Serse Cosmi: “Gol evitabile. Il calcio, come si dice retoricamente, è questo. Se non stai dentro la partita fino all’ultimo secondo rischi di compromettere quello che hai fatto prima e noi non avevamo certo fatto una partita straordinaria. Poteva anche non essere un passaggio indietro, ma non so giudicare bene. E’ una sconfitta che non è stata espressa dal campo”.

Ventiduesima giornata serie B

Ternana-Trapani 1-0

Spezia-Bari 0-0 (ieri)

Como-Perugia 1-0

Pescara-Livorno 2-1

Vicenza-Modena 2-1

Lanciano-Pro Vercelli 1-0

Latina-Novara 1-0

Avellino-Salernitana 1-0

Brescia-Cesena (domani ore 17,30)

Crotone-Cagliari (lunedì ore 20,30)

Entella-Ascoli (lunedì ore 20,30)

CLASSIFICA: Cagliari 46 punti, Crotone 45, Pescara 40, Novara 38, Bari 36, Brescia 35, Avellino 34, Cesena 31, Perugia 30, Trapani 29, Entella 28, Ternana, Spezia 27, Latina 25, Vicenza, Modena, Pro Vercelli 24, Livorno, Ascoli 23, Lanciano 21, Salernitana 20, Como 17.

Commenti

commenti