IL TRAPANI PAREGGIA A CESENA MA AVREBBE MERITATO DI PIU’

CESENA-TRAPANI 0-0

CESENA: Gomis, Perico, Caldara, Magnusson, Renzetti, Kessie (34’st Moncini), Sensi, Cascione (1’st Kone), Ragusa, Rosseti, Garritano (16’st Molina). A disposizione: Agliardi, Lucchini, Valzania, Tabanelli, Varano, De Col. All. Massimo Drago

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato, Raffaello, Scozzarella, Eramo, Coronado, Montalto, Citro (34’st Terlizzi). A disposizione: Fulignati, Pagliarulo, Pastore, Accardi, Cavagna, Torregrossa, Sparacello, Nadarevic. All. Serse Cosmi

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: Pasquale De Meo di Foggia ed Edoardo Raspollini di Livorno

Note: Ammoniti Caldara, Rosseti nel Cesena – Scozzarella nel Trapani; Espulsi Raffaello (T) al 30’st e Caldara (C) al 44’st; Recuperi: 2’pt-3’st; Corner: 7-3; Spettatori: 11.276

Un gran bel Trapani ha portato a casa un punto pesante in quel di Cesena. A conti fatti i granata avrebbero meritato anche qualcosa in più. Clamorose le occasioni da gol per Eramo che al 4′ del primo tempo si è ritrovato tutto solo in area di rigore ma il suo piattone è andato sopra la traversa. Il centrocampista granata ha avuto una indecisione al momento dell’impatto con la palla e non è riuscito a controllarla. Eramo era stato servito da Coronado che aveva tagliato il campo con un lancio millimetrico. Ma è al 22′ che il Trapani avrebbe potuto fare davvero male al Cesena. Citro ruba palla a centrocampo e s’invola palla al piede per trenta metri di campo, ma al momento del tiro il portiere del Cesena ci mette una pezza con l’aiuto della sua difesa. Il Cesena per tutto il primo tempo non c’è. Cosmi conferma la squadra che ha vinto al Provinciale con l’Avellino e riesce a chiudere tutti i varchi. La squadra di Drago non riesce a dare ritmo alla sua partita ed il Trapani controlla. Nicolas non è mai impegnato. I padroni di casa devono provarci soltanto dalla distanza. Il tiro più pericoloso quello di Ragusa che cerca l’incrocio dei pali alla sinistra di Nicolas. Finisce il primo tempo ed il Trapani non può che recriminare per le occasioni non sfruttate che avrebbero cambiato l’esito della partita. Nel secondo tempo il Cesena prova ad essere più incisivo ed il Trapani pensa di difendersi ancora di più di quanto aveva fatto nel primo tempo. Quando possono i granata allentano la pressione del Cesena con azioni di alleggerimento. Ma al 19′ ci prova dalla distanza Raffaello. Il suo tiro si spegne sul fondo ma non lontano dalla porta del Cesena. Al 30′ l’episodio che poteva cambiare la partita. L’arbitro fino a quel momento sufficiente prende un abbaglio ed espelle Raffaello per un normale fallo di gioco. Ma il Trapani non molla. Continua a chiudere tutti gli spazi. Il Cesena prova a verticalizzare ma i granata sono in tutte le zone del campo. Finisce in 10 anche il Cesena per l’espulsione dell’ex Caldara che spinge Coronado che puntava verso la porta e si becca la seconda ammonizione. Rosso per il centrale difensivo del Cesena. Il Trapani respira e si prepara agli ultimi minuti di pressione della squadra di Drago che tenta in tutti i modi di vincere la partita ma non è mai pericoloso, con la sola eccezione di un colpo di testa di Renzetti che finisce fuori di poco. Nei 3′ di recupero non accade nulla di particolare ed il Trapani ottiene un punto che lo consolida in classifica e gli consente di affrontare l’altra trasferta consecutiva a Novara. Mister Cosmi soddisfatto per il risultato ma anche rammaricato per le occasioni fallite: “E’ stata una partita parzialmente perfetta perchè quella perfetta prevede anche la realizzazione. Nel primo tempo abbiamo avuto tre occasioni enormi per andare in vantaggio, questo non significa vincere la partita ma comunque avremmo messo il Cesena in difficoltà. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo e faticavamo molto a ripartire. Poi l’espulsione di Raffaello, decisamente esagerata. Lì ho temuto di perdere una partita che non meritavamo di perdere. E’ comunque un ottimo pareggio”.

Diciassettesima giornata serie B – andata

Cesena-Trapani 0-0

Ascoli-Ternana 1-0

Modena-Bari 2-1

Perugia-Novara 1-4

Entella-Latina 1-0

Avellino-Pro Vercelli 1-0

Brescia-Pescara ore 18,30

Livorno-Salernitana domani ore 18,30

Lanciano-Cagliari domani 18,30

Como-Crotone domani 18,30

Spezia-Vicenza domani 18,30

Commenti

commenti