• Home »
  • Attualità »
  • PANTELLERIA, AUTOBUS OBSOLETI E POCO SICURI. CGIL CHIEDE INTERVENTO DEL PREFETTO E DEL SINDACO

PANTELLERIA, AUTOBUS OBSOLETI E POCO SICURI. CGIL CHIEDE INTERVENTO DEL PREFETTO E DEL SINDACO

Autobus obsoleti e poco sicuri a Pantelleria. A denunciarlo è la Filt Cgil.  “L’Azienda Marsala Travel Bus, che gestisce il trasporto pubblico e il servizio, s’ era impegnata a trovare soluzioni alle problematiche che coinvolgono i lavoratori e i mezzi, ma a oggi nulla è stato risolto”, dice Salvatore Gammicchia, responsabile provinciale Trasporto pubblico locale della Filt Cgil di Trapani. “Tale atteggiamento di chiusura mette in difficoltà i lavoratori nello svolgimento dell’attività e pregiudica il buon funzionamento del servizio di trasporto urbano, compreso quello scolastico”. Per la Filt Cgil è indispensabile incrementare di almeno due unità il numero degli autisti, che attualmente sono in dieci impiegati in altrettanti turni, così da consentire le sostituzioni. Il sindacato denuncia, inoltre, lo stato di usura degli autobus, soggetti a continui guasti e interventi di manutenzione, e l’impiego dei lavoratori che pur essendo inquadrati come operatori qualificati di officina svolgono la mansione di autista e con un orario di lavoro superiore a quello previsto dal contratto di lavoro. Tra le problematiche evidenziate anche la mancata retribuzione della reperibilità e le modifiche dei turni di servizio stabilite dall’azienda in maniera unilaterale senza il coinvolgimento dell’organizzazione sindacale. La Filt Cgil ha, pertanto, chiesto un intervento al prefetto di Trapani e al sindaco di Pantelleria “al fine di consentire ai lavoratori di svolgere l’attività nel rispetto delle norme sulla sicurezza ed evitare eventuali disservizi”.

Commenti

commenti