• Home »
  • Politica »
  • COMUNE SANTA NINFA PRIMO IN PROVINCIA A DOTARSI DEL BILANCIO DI PREVISIONE

COMUNE SANTA NINFA PRIMO IN PROVINCIA A DOTARSI DEL BILANCIO DI PREVISIONE

Il Consiglio comunale di Santa Ninfa ha approvato, con nove voti a favore e cinque contrari, il bilancio di previsione. Il centro belicino è il primo Comune in provincia a dotarsi dello strumento finanziario. Determinante per l’approvazione è stato l’apporto della maggioranza. Hanno votato a favore il presidente Di Stefano, Accardi, Glorioso, Bianco, Lombardo, Truglio, Biondo, Pellicane e Falcetta. Contrari i cinque consiglieri di minoranza: Pipitone, Murania, Genco, Pernice e Russo. Il bilancio dell’ente è di 12.749.161 euro, al quale è stato applicato un avanzo di amministrazione di oltre due milioni e 700mila euro, di cui un milione e mezzo è stato prudenzialmente accantonato. Le spese per il personale, già di poco sotto il 50 per cento rispetto alle spese correnti nel consuntivo 2014, scenderanno ancora per effetto dei pensionamenti, liberando così il Comune dalla condizione di «rigidità strutturale». “Si è data copertura ai servizi sociali, prestando attenzione alle nuove povertà e al disagio, ad esempio con progetti di inclusione per chi vive in condizioni di precarietà economica”, spiega il capogruppo di maggioranza Rosario Pellicane. Il Consiglio, sempre a maggioranza, ha approvato anche due emendamenti proposti dalla Giunta, uno meramente tecnico, richiesto dagli uffici, ed uno correttivo. Il primo consentirà di incamerare un contributo di 15.580 euro da parte del Libero consorzio dei comuni di Trapani, finalizzato a sostenere attività culturali e di promozione del territorio e assegnato agli enti locali quale “ristoro” per i danni causati al territorio provinciale per la chiusura dell’aeroporto di Birgi per la guerra in Libia del 2011.

 

Commenti

commenti